Domenica 08 Dicembre15:10:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Paura a Rimini, ragazza rischia di annegare dopo tuffo dal pedalò

Il fatto è avvenuto sul tratto di mare antistante i Bagni 67- 66A- 66 e 65

Cronaca Rimini | 20:23 - 31 Luglio 2019 Pedalò al mare, foto di repertorio Pedalò al mare, foto di repertorio.

Si tuffa dal pedalò ma non riesce a risalire, anche per colpa della corrente. Mercoledì 31 luglio. Una turista 25enne ha rischiato di annegare al largo della riviera riminese, ma grazie alla pronta reazione, mista alla velocità dei salvataggi e alla solidarietà dei bagnanti, è stata tratta presto in salvo. 

LA DINAMICA. La giovane si trovava a circa 200 metri dalla riva, dalla quale si era allontanata insieme a un'amica per un'escursione in pedalò. Quando però si è buttata in acqua per un bagno, la turista non è più riuscita a tornare a bordo finendo per allontanarsi dal pedalò, forse anche per colpa della corrente. Allertato dalle grida e dai gesti di allarme, il marinaio del salvataggio dei bagni 65-66-67 Stefano Simoni ha immediatamente realizzato che vi fosse una situazione di emergenza e si è precipitato in acqua con il moscone, lanciando contemporaneamente l'allarme ai colleghi tramite la procedura dei 3 fischi prolungati e ripetuti più volte. 

Raggiunta la ragazza in concomitanza al collega della postazione a fianco (bagni 64 - 63) e anche grazie all'aiuto di due turisti che erano nelle immediate vicinanze della ragazza che era in difficoltà, i due marinai sono riusciti ad afferrarla per issarla a bordo. Lei non ha mai perso conoscenza, nemmeno a riva, anche se mostrava  chiari segnali di stato di shock, dovuto molto probabilmente alla forte paura e a un principio di sommersione. È stata monitorata riguardo alle proprie funzioni vitali sino all'intervento dei sanitari del 118.