Giovedý 05 Dicembre20:53:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da giovedì su via Gazzella a Rimini scatta il semaforo intelligente: attenzione alle sanzioni

Il sistema di rilevamento automatico delle infrazioni semaforiche è stato collaudato

Attualità Rimini | 13:24 - 30 Luglio 2019 Semaforo intelligente in partenza in via Gazzella a Rimini Semaforo intelligente in partenza in via Gazzella a Rimini.

Sarà avviato giovedì primo agosto  il sistema operativo di rilevamento automatico delle infrazioni semaforiche tra la statale 72 e via della Gazzella, che consentirà di monitorare e controllare, 24 ore su 24, il rispetto del codice della strada nell’attraversamento stradale, elevando sanzioni in caso di violazione.

Dopo  la positiva conclusione del collaudo funzionale, firmato questa mattina e gli interventi di taratura iniziati il 23 luglio, con i quali i tecnici hanno verificato che gli impianti siano stati installati a norma, entrerà in funzione questo innovativo sistema di rilevazione automatica in grado di  rilevare l’attraversamento con il rosso. Una violazione che costituisce una delle più gravi infrazioni previste dal codice della strada,  che colpisce pesantemente non solo con una sanzione amministrativa di 163 euro, ma anche con la decurtazione di 6 punti sulla patente, destinati a diventare 12 qualora i conducenti abbiano conseguito la patente di guida da meno di tre anni.

Si tratta della settima postazione di questo tipo di impianti automatici, operanti sul territorio comunale. Il sistema della Consolare con via della Gazzella, infatti, si affiancherà quelli che, dalla seconda metà del 2017, il Comune di Rimini ha posizionato su alcuni degli incroci cittadini più trafficati regolati da impianto semaforico, come su Viale Principe Amedeo/Via Matteucci/Via Perseo; su Via Caduti di Marzabotto/Via di Mezzo/Via Jano Planco, su Via Siracusa/Via Tommaseo e, dall’agosto scorso quello posizionato sull’impianto che regola la viabilità tra le vie Beltramini – Sacramora – Morri.

Un sistema che già alla fine dell’estate, probabilmente nel mese di settembre, potrà contare anche su due nuovi impianti che saranno posizionati uno all’intersezione tra viale Regina Margherita e via Catania, l’altro tra le vie Chiabrera – Satta - Giangi, entrambi scelti sulla base dei dati di incidentalità rilevati dalle statistiche. Dopo l’apertura delle offerte economiche delle tre ditte che hanno partecipato alla gara pubblica, infatti, sono in corso le ultime procedure per l’affidamento definitivo della gara e, da lì, l’inizio dell’installazione dei nuovi impianti.