Sabato 24 Agosto03:33:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il consiglio comunale di Riccione si schiera in difesa degli enti provinciali

Con una mozione votata nell'ultima seduta chiede al governo di impegnarsi per la loro riforma

Attualità Riccione | 14:59 - 26 Luglio 2019 La sala in cui si riunisce il consiglio comunale di Riccione La sala in cui si riunisce il consiglio comunale di Riccione.

Il consiglio comunale di Riccione nella seduta del 25 luglio ha approvato - con l’astensione del movimento 5 Stelle - la mozione dei gruppi consiliari di maggioranza sul riordino delle Province. «C’è la necessità di riportarle allo stato originariamente attribuito quale ente previsto dalla Constituzione, anche perché garantiscono la coesione territoriale e la gestione dei territori attraverso servizi essenziali per i cittadini quali la sicurezza negli istituti scolastici superiori, la gestione delle strade provinciali, gli interventi per contrastare il dissesto idrogeologico», si legge in una nota. «Chiediamo al governo in carica di proseguire con determinazione nel percorso di revisione della legge 56/14 rispetto alle funzioni delle Province, perché a oggi hanno dei limiti che hanno causato instabilità e incertezze a danno delle comunità, soprattutto nell’incertezza finanziaria in cui versano ora». Oggetto della mozione anche la richiesta di avviare un dibattito costruttivo sul futuro di questi enti, assicurando nella prossima Legge di Bilancio nazionale risorse per lo svolgimento dei loro servizi essenziali. (f.v.)