Venerdý 06 Dicembre06:36:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mercoledì 24 luglio tornano allo Sferisterio di Santarcangelo di Romagna i "Zug d’una volta"

Giovedì 25 il festival dei burattini al Met e la pastasciutta antifascista sotto il porticato del municipio

Eventi Santarcangelo di Romagna | 14:29 - 23 Luglio 2019 Foto di Maria Antonietta Leorato Foto di Maria Antonietta Leorato.

"I Zug d’una volta" allo Sferisterio, il festival dei Burattini al Met e la pastasciutta antifascista sotto il porticato del municipio aprono una nuova settimana di eventi a Santarcangelo di Romagna.
 
Dalle 21 di domani, mercoledì 24 luglio allo Sferisterio andranno in scena la corsa con i sacchi, la carriola, il tiro alla fune e il cucchiaio e pallina (gioco tipico della riviera romagnola negli anni ’80), tutti protagonisti della 12esima edizione dei “Zug d’una volta”. L’edizione 2019 è dedicata a Ruggero Para che in passato ricoprì con entusiasmo le vesti di arbitro dei giochi e sarà presentata da Tiziano Corbelli insieme a Maria Sole Para, Marilena Pisa, Simona Bonvicini e Ivan Gobbi. A sfidarsi nei più famosi giochi della tradizione romagnola i rappresentanti di Baraonda, Bar Stramazzo, Caffè Clementino, Interno 17, Re Pub e Vicolo di Brused.
 
Giovedì 25 luglio tornano gli spettacoli del festival dei Burattini: appuntamento alle 21.15 al giardino del Met con “Areste paganos e la farina del diavolo” della compagnia Is Mascareddas. Tutti gli spettacoli sono gratuiti, chi vorrà potrà lasciare un’offerta libera. A partire dalle ore 20 sotto il porticato del municipio il comitato cittadino antifascista propone l’ormai tradizionale “Pastasciutta antifascista”, organizzata dall’Anpi di Santarcangelo in collaborazione con Anpi Verucchio e Anpi Alta Valmarecchia nell’ambito della rete di Casa Cervi. La serata – una cena gratuita a base di lasagne, vino e cocomero – sarà occasione anche per un confronto sui più recenti avvenimenti di attualità e la presentazione delle prossime iniziative in programma.