Giovedý 22 Agosto03:50:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aggiudicati i lavori, in ottobre via al cantiere della pista ciclabile di via coletti

Il nuovo percorso colleghera il ponte sul deviatore Marecchia con il Ponte della Resistenza

Attualità Rimini | 12:50 - 23 Luglio 2019 Bicicletta sulla ciclabile, foto di repertorio Bicicletta sulla ciclabile, foto di repertorio.

Tutto è pronto per la partenza di un altro intervento strategico per far crescere con nuove dotazioni la rete ciclabile cittadina. È infatti stata aggiudicata in via definitiva la gara relativa alla realizzazione del percorso ciclabile protetto a San Giuliano Mare su via Coletti, tra il ponte sul deviatore Marecchia e il Ponte della Resistenza. Dopo l’aggiudicazione provvisoria, che aveva seguito l'apertura delle offerte economiche, i lavori sono stati aggiudicati anche in via definitiva, in seguito alla verifica della documentazione richiesta, alla ditta "Opera srl" di Roma, che ha offerto un ribasso sull'importo lavori pari al 22,276. L'importo di aggiudicazione è di 298.356.04 euro, a cui va aggiunta l’iva al 10%, in parte finanziato con contributo regionale.
Nello specifico è prevista la riprogettazione della sede stradale di via Coletti, operando una separazione tra le diverse componenti di traffico al fine di ricavare la sede di una nuova pista ciclabile bidirezionale in sede propria e mettere a punto una serie organica di interventi volti principalmente al miglioramento della sicurezza stradale di pedoni e ciclisti, prestando attenzione anche alla qualità degli spazi e del verde pubblico.
I lavori avranno inizio entro il 31 ottobre prossimo mentre la durata prevista del cantiere è di 6 mesi. La prossima settimana è previsto il primo incontro tra i tecnici del Comune di Rimini e quelli della ditta “Opera srl” di Roma, mentre si sta già lavorando per ricavare nuovi parcheggi e posti auto nell’area Start. Il piano di lavori è inserito in un processo di trasformazione che è in sinergia con gli obiettivi fissati dal Piano della Qualità dell'Aria della Regione Emilia-Romagna (PAIR), dal Piano Regionale Integrato dei Trasporti (PRIT) e dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile del Comune di Rimini (PUMS), approvato nel 2016.