Domenica 08 Dicembre20:51:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bomba carta e "molotov" contro la residenza per richiedenti asilo: ipotesi l'aggravante razziale

Due degli indagati avrebbero agito spinti dall'odio etnico. L'episodio avvenuto tra fine ottobre e novembre

Cronaca Rimini | 19:21 - 22 Luglio 2019 La sede della coop Cento Fiori a Spadarolo dove sono ospitati alcuni migranti La sede della coop Cento Fiori a Spadarolo dove sono ospitati alcuni migranti.

È stata constatata l’aggravante dell’odio etnico e razziale a due degli indagati che a novembre hanno lanciato due molotov e una bomba carta contro il centro di accoglienza per richiedenti asilo di via Spadarolo gestito dalla cooperativa riminese Cento Fiori. Il materiale esplosivo era stato lanciato attorno alle 2 di notte dopo un episodio anticipatore nella notte tra il 28 e 29 ottobre quando furono lanciate due bottiglie piene di un benzina con la miccia infuocata, che però non sono scoppiate sebbene l’innesco fosse pronto per farle esplodere.