Luned 14 Ottobre08:36:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, la Santarcangiolese conferma capitan Francesco Fusco. Torna Dini?

L'ala: 'L'esperienza mi è servita per crescere. Sono certo che faremo bene anche il prossimo anno'

Sport Santarcangelo di Romagna | 15:11 - 22 Luglio 2019 L'ala Francesco Fusco, capitano e punto fermo della Santarcangiolese Basket (foto Aldo Sgroi) L'ala Francesco Fusco, capitano e punto fermo della Santarcangiolese Basket (foto Aldo Sgroi).


La Santarcangiolese Basket, in attesa di annunciare i colpi di mercato, conferma l'ala Francesco Fusco, capitano nell’ultima stagione e punto fermo del roster anche per il prossimo campionato di C Silver. Intanto il pivot De Martin si è accasto al Riccione. Si parla di un ritorno di Dini.
Francesco, torniamo un attimo indietro, com’è andata la tua prima stagione da capitano?
“E’ stato un grandissimo onore essere capitano dopo aver fatto tutta la trafila nelle squadre giovanili a Santarcangelo. Non è stato facile a ventidue anni gestire certi tipi di responsabilità, ma mi è servito per crescere sia come giocatore sia come persona. Spero di migliorare ancora soprattutto nei momenti particolari della stagione dove conta saper gestire le situazioni e gli equilibri dello spogliatoio.”
Cosa ti aspetti da questa nuova stagione?
“Sono molto carico e, anche se abbiamo perso qualche giocatore, con i nuovi innesti credo che saremo sempre allo stesso livello della scorsa stagione. Prometto fin da adesso che continueremo a impegnarci per riempire il Pala Sgr e vedere il nostro pubblico sempre più coinvolto e appassionato a questa squadra.”
Quali sono invece i tuoi obiettivi personali?
“Ovviamente migliorarmi sportivamente e come uomo. Non ho ancora 23 anni però è arrivato il momento di dimostrare di essere un giocatore importante per questa categoria e forse anche per quelle superiori. Umanamente spero di migliorare perché sento la responsabilità di essere da esempio per tutti i ragazzi che seguono la nostra squadra e che sognano un giorno di essere al nostro posto.”