Giovedý 12 Dicembre20:03:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO, arrestata una coppia per rapina in villa: avevano organizzato il colpo seguendo la proprietaria

Un uomo e una donna di origine napoletana sono stati arrestati per la tentata rapina in villa a Rimini

Cronaca Rimini | 15:51 - 18 Luglio 2019

Bonnie e Clyde “maldestri” in azione la notte tra mercoledì e giovedì a Rimini. Originari del napoletano, lui 43enne, lei 50enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine, hanno tentato il colpo prendendo di mira una signora intercettata, poco prima delle due, in una sala bingo cittadina. La vittima è stata seguita in auto fino a casa, una villetta in via Maria Goja. Qui, mentre la 50enne faceva da palo, il complice, che indossava, secondo la ricostruzione, una felpa con cappuccio nero, ha approfittato del cancello aperto e si è introdotto all’interno della proprietà. A quel punto ha cercato di rompere il vetro della macchina con un martello, senza riuscirci e spaventando la donna all’interno dell’abitacolo che ha iniziato a urlare. Il 43enne, preso dal panico, è fuggito a bordo della sua vettura, parcheggiata all’esterno, lasciando la complice sul posto.
Evidentemente presa dal panico, la signora ha chiamato la Polizia denunciando la tentata rapina, ma, nel contempo, anche la 50enne, “il palo”, forse per sviare le indagini e “farla franca”, ha chiamato il 113 dicendo di esser stata a sua volta vittima di rapina. Gli agenti si sono ritrovati per cui ad intervenire nello stesso luogo, per il medesimo reato da due persone differenti: una però era l’artefice, fatto che agli uomini della polizia di Rimini non è sfuggito. Hanno infatti appurato che nelle ultime due ore questa aveva ricevuto numerose telefonate da un telefono intestato a un 43enne pregiudicato anch'egli di origine napoletane e residente a Rimini. Rintracciato nella sua abitazione, il partenopeo, trovato effettivamente in possesso di una felpa con cappuccio nero, è stato prelevato ed entrambi sono stati arrestati per tentata rapina pluriaggravata in concorso.