Venerd́ 06 Dicembre16:12:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Affiancato in strada e minacciato, autista costretto a rimuovere il logo 'Grabo' dal pulmino

Per il Rimini FC "un atto inqualificabile di intimidazione e teppismo"

Cronaca Rimini | 14:32 - 18 Luglio 2019 Affiancato in strada e minacciato, autista costretto a rimuovere il logo 'Grabo' dal pulmino

Nella giornata di mercoledì 17 luglio il pulmino "Grabo", il mezzo utilizzato per accompagnare al "Romeo Neri" i tifosi che, per motivi di salute, hanno difficoltà a raggiungere autonomamente l'impianto per assistere alla partita (un servizio totalmente gratuito, nato la scorsa stagione su idea del ministro della Solidarietà del Rimini F. C. Gianni Cancellieri e in collaborazione con l'associazione di volontariato S. Camillo) è stato affiancato, a un semaforo nei pressi dello stadio, da due individui con casco e occhiali da sole. Questi hanno "consigliato" al conducente di rimuovere dal mezzo il logo "Grabo" dal pulmino onde evitare ritorsioni al mezzo stesso.

Il Rimini F. C, che ritiene l'accaduto un inqualificabile atto di intimidazione e teppismo, un atto intollerabile che non può essere in alcun modo giustificato, ha quindi incaricato l’avvocato Gianluca Brugioni di valutare adeguate e conseguenti iniziative legali volte alla propria tutela.

Un episodio che induce a riflettere e pone seri interrogativi anche, e soprattutto, in vista del prossimo campionato. Rimini è pronta ad affrontare una stagione come quella che stiamo per cominciare? Una stagione densa di partite e sfide avvincenti, alcune delle quali particolarmente sentite dalla tifoseria. Appuntamenti che però, trattandosi pur sempre di partite di calcio, è auspicabile vengano vissuti all'insegna della correttezza e della sportività, dentro e fuori dal campo.