Gioved́ 22 Agosto03:53:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Comune di Riccione diventa ufficio giudiziario di prossimità, la Regione accetta la candidatura

Consentirà all’amministrazione comunale di attivare uno nuovo sportello vicino ai cittadini

Attualità Riccione | 11:07 - 18 Luglio 2019 Comune di Riccione diventa ufficio giudiziario di prossimità, la Regione accetta la candidatura

Il Comune di Riccione ha ottenuto il riconoscimento di Ufficio giudiziario di prossimità.

La candidatura presentata alla Regione Emilia Romagna è rientrata tra gli oltre 20 Comuni e Unioni Intercomunali che grazie a risorse del Pon ( Programma operativo nazionale – Governance 2014-2020) consentirà all’amministrazione comunale di attivare uno nuovo sportello vicino ai cittadini. Sarà un ufficio che rappresenterà un punto di accesso alla giustizia per richiedere informazioni, orientamento o accesso agli istituti di protezione giuridica, quali tutele, curatele e amministrazioni di sostegno. Servizi grazie ai quali il cittadino non avrà più necessità di recarsi in tribunale. In questo ufficio, che verrà  collocato presso l’URP e verrà attivato grazie alla disponibilità dell’Ordine degli Avvocati della Provincia di Rimini con un elenco di legali da cui sarà possibile attingere, sarà possibile:

ricevere informazioni e consulenza tramite il supporto qualificato degli ordini professionali;

reperire la modulistica adottata dagli uffici giudiziari di riferimento;

ricevere supporto per la predisposizione degli atti che le parti, e gli ausiliari del giudice, possono redigere senza l’ausilio di un legale;

inviare e ricevere atti telematici agli e dagli uffici giudiziari.

L’attivazione del servizio sarà conseguente dopo l’attivazione della Regione con il Ministero di Giustizia, da cui scaturirà la programmazione delle attività necessarie all’entrata in funzione del nuovo servizio. La manifestazione di interesse avanzata dal Comune di Riccione rientra nel Patto per la Giustizia siglato lo scorso febbraio tra Regione, Ministero della Giustizia, Corte d’Appello di Bologna e Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Bologna. Nell’ambito del PN Governance la Regione ha aderito al progetto Uffici di prossimità promosso dal Ministero di Giustizia.

Per l’assessore agli affari generali Andrea Dionigi Palazzi “  Si tratta di un nuovo tassello sul piano della vicinanza della pubblica amministrazione al cittadino. L’obiettivo è quello di facilitare e prestare un nuovo servizio rivolto alla popolazione,  in particolare a coloro che versano in condizioni disagiate o che hanno maggiori difficoltà nel richiedere informazioni e supporto in tribunale. Non solo informazioni ma abbiamo previsto anche la disponibilità di un legale a disposizione con la propria professionalità e competenze, nelle modalità da stabilire, a fianco dei cittadini”.