Luned́ 16 Settembre05:19:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

AUDIO La 15esima Festa del Borgo San Giovanni a Rimini viaggia tra passato e presente

Sabato festa per tutti i "giovani dentro", domenica omaggio alla tradizione storica. In parallelo visite e conferenze

ASCOLTA L'AUDIO
Eventi Rimini | 16:54 - 17 Luglio 2019 Gli organizzatori della 15esima Festa del Borgo San Giovanni, 17 luglio 2019 Gli organizzatori della 15esima Festa del Borgo San Giovanni, 17 luglio 2019.

Inaugura giovedì 18 luglio ed entra nel vivo sabato 20 luglio la 15esima edizione della “Festa del borgo San Giovanni”, un momento di aggregazione popolare e un’occasione per far riscoprire una parte antica della Rimini che si affaccia su via Flaminia. Prima a cadenza biennale, ora annuale anche grazie alla volontà degli imprenditori, del comitato parrocchiale e dell’associazione Zeinta di Borg, propone un fitto cartellone di eventi d’arte, cultura, spettacoli, musica e street food coinvolgendo l’intero borgo da via Tripoli all’Arco d’Augusto.

«Il sabato sarà dedicato ai giovani dentro, con concerti e dj set di musica balcanica e elettronica, mentre la domenica sarà più tradizionale con revival e disco music», spiega Massimo Guidi, presidente del comitato di esercenti della Festa nonché vice di Zeinta di Borg, durante la conferenza stampa ospitata dalla Banca Malatestiana, uno dei main sponsor. «Dobbiamo ringraziare i nostri sostenitori perché senza di loro questa festa sarebbe di difficile realizzazione».

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO

GIOVEDÌ 18
Alle 18 inaugurazione della mostra “Ritratti per Stal Mami. I libri di Lilièn” a cura dei Musei Comunali in collaborazione con la Biblioteca Gambalunga. Nella saletta conferenze dello storico palazzo Ghetti, Fabio Bruschi in conversazione con Serena Macrelli presenta l’esposizione di quadri del pittore Gino Ravaioli con una selezione di opere librarie di Liliano Faenza. 

Alle 21 e alle 22 l’Antiquarium accoglierà “Storie del Borgo”, testimonianze archeologiche e storiche del borgo, con la presentazione del museo diffuso affidata a Sonia Fabbrocino, la proiezione del foto-racconto Borgo San Giovanni nel Novecento, la visita guidata. 

VENERDÌ 19
Alle 21 Alessandro Giovanardi nel chiostro carmelitano della chiesa di san Giovanni Battista terrà una conversazione su “Il Maestro dell’Estasi. Guido Cagnacci in San Giovanni Battista”.

SABATO 20
Alle 18 taglio del nastro con le autorità locali, subito dopo incontro a palazzo Ghetti su “E’ fiól de re. Liliano Faenza e il dialetto” a cura di Gianfranco Miro Gori.
Alle 18.30 lo spettacolo di Danza Futura su palco Tripoli.
Alle 21 sul palco dell’Arco d’Augusto si esibierà la Babbutzi Orkestar, band balcanica tra le più famose e applaudite d’Europa. Alle 22.30 per finire musica con dj Jack Torsani.

DOMENICA 21
Sabato 20 e domenica 21 luglio alle 21 nel cortile di palazzo Ghetti verrà rappresentata “Stal Mami reloaded” (costo 10 euro), farsa underground in dialetto riminese di Liliano Faenza nell’originale ideazione di Fabio Bruschi con Lingua di Confine e Città Teatro. Lo spettacolo apre la speciale sezione dedicata alle lingue di confine ospitata all’interno della settantesima edizione della Sagra Musicale Malatestiana.
Domenica alle 17 visita guidata per le vie del borgo. Alle 18.30 a palazzo Ghetti Davide Pioggia racconta i dialetti dei quattro borghi riminesi nell’incontro dal titolo I borghi in dialetto. 

Alle 18.30 sul palco dell’Arco d’Augusto concerto de “Gli Aironi”, Nomadi Tribute Band. Alle 21 concerto Pop Deluxe con Cristina Di Pietro.
Alle 19 sul palco Tripoli esibizione di “InDanza” Show Academy. Alle 20.30 dei “Funkomatics”.

Alle 22 estrazione finale della Lotteria del Commercio e delle imprese riminesi, promossa da Zenta di Borg e dalla Caritas Diocesana. Primo premio 1500 euro, secondo mille, terzo 500 euro. Gli altri 55 premi sono da 100 euro l’uno.

ASCOLTA L'AUDIO