Venerd́ 06 Dicembre17:08:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La scuola vela del Cnr 2019 diventa Scuola di Mare

All’interno del corso di Scuola vela, i partecipanti potranno provare la guida anche di un gommone

Sport Rimini | 15:59 - 17 Luglio 2019 Partecipanti alla guida di un gommone Partecipanti alla guida di un gommone.

Il Club Nautico Rimini, è impegnato da decenni nell’attività di formazione e diffusione della disciplina velica e dello spirito marinaresco, con l’obiettivo di far crescere, divertire ed appassionare bambini e ragazzi in un ambiente sano e sicuro, dove conoscere tanti nuovi amici con i quali condividere la passione per la vela e non solo.
Da quest’anno la volontà del Consiglio Direttivo del Club Nautico Rimini , affiliato alla Fiv- Federazione Italiana Vela, Fim- Federazione Italiana Motonautica e Fipsas- Federazione Italiana Pesca, è stata di ampliare l’offerta della scuola vela facendola diventare una vera Scuola di Mare inserendo il  windsurf, la motonautica con il supporto della Federazione Motonautica, la pesca con un progetto dell’Igfa , la più grande organizzazione di pesca mondiale, e l’insegnamento al rispetto del mare e dei suoi abitanti con gli esperti della Fondazione Cetacea.
All’interno del corso di Scuola vela, che dura 2 settimane, i partecipanti potranno, oltre alle classiche lezioni di vela, provare la guida di un gommone seguiti da istruttori regionali Fim, misurarsi con il windsurf seguiti da un istruttore dedicato, provare la pesca seguendo un percorso studiato dall’Igfa e seguire le nozioni sul rispetto e la salvaguardia del mare e dei suoi abitanti con un esperta biologa della Fondazione Cetacea

Massimiliano Zamagna, esperto dello sport del windsurf che segue gli istruttori federali in questo nuovo progetto ci spiega:
” Questo sport è in continua crescita e permette al club di dare un’offerta formativa ancora più completa. I ragazzi poi, ne sono entusiasti. Per l'approccio non vengono usati particolari tecniche, si inizia semplicemente con un gioco di equilibrio dove vince chi rimane in piedi sulla tavola ... il windsurf è come il mare o lo si ama o lo si odia... ed i ragazzi sono particolarmente predisposti nel viverlo da protagonisti.”
Giuseppe Dimilta, istruttore di vela d’altura e derive di terzo livello, allenatore nazionale. Responsabile formazione Istruttori XI zona FIV (Emilia Romagna) e Formatore nazionale, ci risponde:
Cosa vuole trasmettere la scuola vela del CNR?
“La politica del Club Nautico, da quest’anno, è quella di non fare solo scuola vela ma insegnare ai ragazzi a fare sport ed ad amare il mare a 360° e tutto questo ci sta ripagando, visto l’aumento del 20% del numero di iscrizioni, l’anno scorso oltre 200 bambini hanno frequentato i nostri corsi.
I ragazzi devono apprendere ad andare in barca divertendosi, imparando a stare insieme dividendosi i compiti come solo un equipaggio sa fare, questo è il mio compito, come istruttore. Il momento più bello della scuola vela è quando l’istruttore lascia il ragazzo all’allenatore, questo significa che il ragazzo vuole  continuare il suo percorso in questo sport. Questa è la vera mission del Club, fare diventare i nostri ragazzi degli atleti.”
L’ultimo, ma non per importanza, è il referente della scuola di motonautica e di pesca Giordano Pecci, consigliere del Club ed istruttore regionale di motonautica che ci racconta questi nuovi progetti:
Tutti i sabati mattina, i ragazzi dagli 8 ai 14 anni, partecipano alla scuola di motonautica dove vengono impartite, dai nostri tre istruttori regionali,  le lezioni all’uso ed alla guida del gommone, imparando le giuste tecniche e manovre. La scuola di motonautica si svolge nel tratto di canale che va dal Ponte dei Mille alla passerella prima dell’invaso del Ponte di Tiberio.
Il 16 giugno scorso, quindici atleti della scuola del CNR e di altri Circoli della Zona hanno partecipato alla Gara di qualificazione per partecipare al Trofeo Coni. Quattro atleti del Club Nautico Rimini rappresenteranno l’Emilia Romagna per la FIM in questa importante competizione, che si svolgerà a Crotone.
Abbiamo inoltre dato la possibilità anche a chi frequenta la scuola vela di avvicinarsi alla motonautica con due lezioni a corso dedicate.
Per la pesca l’IGFA, la più importante organizzazione mondiale di pesca, ci ha inviato, dall’America, il materiale per questo fantastico progetto per la pesca ricreativa dedicato ai nostri giovani che inizierà a giorni.

Sara Ferranti