Domenica 25 Agosto03:01:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Quartiere Borgo Marina: pusher sorpreso a vendere del 'fumo' a un giovane riminese

Arrestato in flagranza del reato di spaccio un 34enne marocchino, già note alle forze dell’ordine

Cronaca Rimini | 14:40 - 17 Luglio 2019 Prosegue con incisività l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi Prosegue con incisività l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi.

Prosegue con incisività l’attività posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, che, con l’entrata nel vivo della stagione estiva, grazie anche ai Carabinieri di rinforzo inviati in Provincia dal Comando Generale dell’Arma, come disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini, Col. Giuseppe Sportelli, hanno intensificato la presenza sul territorio ponendo in essere servizi preventivi e repressivi mirati al contrasto delle varie forme di reato, con particolare riguardo al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso della tarda serata di martedì 16 luglio, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente F. A., 34enne marocchino, già note alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. L’uomo è stato sorpreso nei pressi della Stazione Ferroviaria mentre cedeva una dose di hashish da mezzo grammo ad un diciannovenne riminese, ricevendo in cambio la somma di cinque euro. La successiva perquisizione personale a carico dell’arrestato consentiva di rinvenire un ulteriore dose da mezzo grammo della medesima sostanza. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio. 

Condotti in caserma, l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacente, mentre F.A., espletate le formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato ed il giovane è stato condannato a mesi 7 di reclusione con pena sospesa e l’obbligo di presentazione alla P.g..