Domenica 25 Agosto04:04:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Rimini raddoppiati i controlli e le sanzioni a chi guida in stato di alterazione da alcol e droga

I dati si riferiscono ai primi sette mesi dell’anno e sono quasi gli stessi di quelli raccolti per tutto il 2018

Cronaca Rimini | 14:17 - 17 Luglio 2019 Guida in stato di alterazione (foto da internet) Guida in stato di alterazione (foto da internet).

Guidatori più disattenti, sanzioni più frequenti. I controlli crescenti della Polizia locale di Rimini per stanare i casi di chi si mette alla guida alterato da effetti di alcol e droga hanno permesso di raccogliere dati da una parte confortanti, dall’altra meno.

Al 17 luglio, dopo i 1898 controlli effettuati sono state elevate 113 sanzioni (109 per guida sotto l’effetto di alcol, 4 di droga). Nello stesso periodo del 2018 i controlli si erano fermati a 1123 e 127 le sanzioni totali (però per tutto il 2018).

Delle 113 sanzioni di quest'anno, 46 sono state di natura amministrativa pecuniaria: (60 nell’intero 2018), 63 penali (64 nel 2018), 4 le sanzioni a chi è stato beccato positivo alle sostanze stupefacenti, con conseguente sanzione penale (3 nel 2018).

Si tratta di un fenomeno trasversale senza una particolare distinzione di genere, o età, o professione. «Quello della guida sotto effetto di alcol o droghe è un fenomeno preoccupante», commenta l’assessore alla sicurezza Jamil Sadegholvaad, «perché incide in maniera importante sul numero di incidenti. Per questo abbiamo deciso di intensificare in maniera importante i controlli, arrivando a compierne quasi il doppio rispetto l’anno scorso. Un’attività intensa che proseguirà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi e che, insieme ai nuovi strumenti di controllo e sicurezza della circolazione, permetteranno di monitorare con più regolarità e maggiore efficacia la sicurezza stradale di tutti».