Giovedý 24 Ottobre00:02:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Assegnata all’Associazione Unità Cinofile l’area sgambamento cani al Parco Marecchia

Con Verucchio Dog Lovers corsi di educazione con il coinvolgimento delle scuole

Attualità Verucchio | 15:05 - 15 Luglio 2019 Insegna area sgambamento cani Insegna area sgambamento cani.

Nell’ambito dell’articolato progetto Verucchio Dog Lovers l’amministrazione comunale ha consegnato nei giorni scorsi le chiavi della prima area sgambamento cani sul territorio, quella al Parco Marecchia. E’ stato il neo assessore ai lavori pubblici Andrea Cardinali ad assegnarla ufficialmente all’Associazione Unità Cinofile Soccorso Romagna, che l’ha presa in carico dopo aver vinto il relativo bando. A spiegare come vada così a chiudersi un primo cerchio su un comune sentire collettivo è invece la sindaca Stefania Sabba. “Il 28 luglio 2017 abbiamo avviato un percorso di partecipazione ribattezzato ‘Tavolo riqualificazione spazi pubblici’: abbiamo invitato tutte le associazioni e le realtà del territorio per affrontare un piano coordinato di manutenzione e decoro delle aree verde e ci si è concentrati in particolare sui parchi e sulla creazione delle prime aree di sgambamento cani che erano state chieste a gran voce da centinaia di cittadini.

Abbiamo quindi redatto un vero e proprio Piano Parchi con tanto di mappatura delle varie necessità e il documento è diventato la base del progetto #quellocheserve che ha ottenuto un contributo regionale di 15.000 euro e portato all’individuazione di due aree sgambamento anche attraverso un piano di zonizzazione acustica ad hoc: la prima appunto al Parco Marecchia” spiega la prima cittadina, rivelando: “L’area era stata assegnata alla Croce Rossa, che non era però più nelle condizioni di proseguire nella gestione e l’ha restituita al Comune. Si è quindi provveduto a metterla a bando a favore di soggetti che curassero l’educazione cinofila e che in cambio provvedessero alla gestione e manutenzione ordinaria dell’area sgambamento. La convenzione prevede l’uso esclusivo dell’area lato fiume e del manufatto da parte dell’assegnatario, mentre quella in adiacenza del parcheggio resta a uso pubblico per sgambamento cani. Nel bando si è poi prevista la realizzazione di attività gratuite sull’educazione dei cani e il coinvolgimento delle scuole, in attesa di fare veri corsi in aula all’interno del percorso “Verucchio Pet Friendly”. Esprime in chiusura tutta la sua soddisfazione per la “chiusura della prima parte del progetto” Andrea Cardinali, annunciando che “una seconda area sgambamento sarà poi realizzata nel Parco di via Togliattia”.