Marted́ 12 Novembre15:47:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un milione di euro di Iva evasa, oltre 400 lavoratori irregolari tra Mantova e Rimini

Operazione della Guardia di Finanza di Suzzara, illecita sommistrazione di lavoro tramite false cooperative

Cronaca Rimini | 11:06 - 12 Luglio 2019 Un milione di euro di Iva evasa, oltre 400 lavoratori irregolari tra Mantova e Rimini

Finte cooperative con sede anche a Rimini fornivano manodopera irregolare ad un consorzio di imprese mantovane. Denunciate 6 persone per forde fiscale, 407 i lavoratori irregolari accertati, sequestrati immobili e conti correnti per circa 200 mila euro su decreto del Gip di Rimini. Le accuse sono di emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per oltre 5 milioni di euro; presentazione di dichiarazioni fiscali infedeli; false comunicazioni sociali. L'Iva evasa è di circa un milione di euro. E' il bilancio dell'attività della Guardia di Finanza di Suzzara, nel mantovano, che ha scoperto un sistema piramidale tra consorzio e cooperative consociate tra Rimini e Mantova. Il consorzio fungeva da agenzia di lavoro interinale, esercitando una vera e propria attività economica. Cercava e collocava il personale presso aziende . Con contratti di affidamento lavori il consorzio incaricava le cooperative consorziate di fornire il personale senza però curarsi di versare i contributi obbligatori.

Non solo fornivano illeciatamente manodopera, ma evadevano anche il Fisco e l'Iva con la registrazione contabile di costi gonfiati o inesistenti per diminuire l'importo dell'imposta.