Marted́ 17 Settembre02:58:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Caso affidi illeciti a Bibbiano, arriva in comune sedicente esorcista riminese

Davide Fabbri, che si definisce diacono della milizia di San Michele Arcangelo, ha anche bruciato la foto di un'indagata

Attualità Rimini | 14:38 - 09 Luglio 2019 Davide Fabbri in azione Davide Fabbri in azione.

 Il sedicente esorcista Padre David si è presentato stamattina davanti al municipio di Bibbiano, comune simbolo dello scandalo 'Angeli e Demoni', l'inchiesta sul presunto sistema illecito di affidi dei bambini in provincia di Reggio Emilia. L'uomo - Davide Fabbri, questo il suo nome, che si definisce diacono e membro della Milizia di San Michele Arcangelo - vestito con un saio bianco, sandali e capelli lunghi, ha cominciato a leggere preghiere con una Bibbia in mano. Poi ha bruciato la foto di una delle indagate. Pochi i curiosi che si sono fermati. Sul posto anche i carabinieri, avvertiti dopo gli ultimi precedenti. Il 9 maggio scorso il riminese - conosciuto anche per essere stato ex concorrente all'Isola dei Famosi e militante di estrema destra, recentemente condannato a sei mesi per apologia di fascismo dopo aver affisso a Rimini manifesti col volto di Mussolini, del quale in passato ha sostenuto di essere pronipote - andò a Vergato, nel Bolognese, ad "esorcizzare" la statua di Luigi Ontani.