Sabato 20 Luglio04:02:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dopo dodici anni torna il presidio della Polfer alla stazione ferroviaria di Riccione

Fino al 1 settembre costituirà un'ulteriore presenza delle forze dell'ordine per la sicurezza di turisti e cittadini

Attualità Riccione | 15:25 - 04 Luglio 2019 Polizia Ferroviaria alla stazione di Riccione Polizia Ferroviaria alla stazione di Riccione.

Dopo dodici anni torna alla stazione ferroviaria di Riccione il presidio di Polizia Ferroviaria. Operativo dal 29 giugno,il presidio collocato negli spazi adiacenti al primo binario della stazione oggetto recentemente di una profonda riqualificazione dal punto di vista strutturale e funzionale, costituirà fino al 1° settembre un'ulteriore presenza delle forze dell’ordine impegnate a garantire la sicurezza dei turisti e dei cittadini durante il periodo estivo.
Nel dettaglio, sette giorni su sette, mattino, pomeriggio e sera, una pattuglia di agenti della Polfer sarà a disposizione per raccogliere segnalazioni e intervenire in ogni caso di necessità.
In particolare nelle giornate di venerdì, sabato e domenica prossimi in occasione degli eventi della Notte Rosa, così come in altre giornate e occasioni che si presenteranno durante l’estate, verranno predisposti ulteriori rinforzi dal Compartimento Emilia Romagna di Polizia Ferroviaria con pattuglie in uniforme dalla funzione deterrente e in borghese per svolgere attività antiborseggio.
 
L’ultima apertura di un presidio fisso della Polfer risale al 2007.
“ La presenza e il ritorno dopo tanti anni di una presenza fissa, puntuale e attiva tutti i giorni delle settimana e senza sosta – dichiara il sindaco Renata Tosi -  è un segnale importante per la comunità. Un punto delicato come la stazione ferroviaria per la grandissima affluenza di persone cui è sottoposta durante l’estate, verrà ulteriormente monitorato. Ringrazio il Servizio Polizia Ferroviaria del Dipartimento di Pubblica Sicurezza  e il Compartimento Emilia Romagna competente del territorio per lo sforzo dimostrato, preziosa presenza dello Stato volta ad assicurare una vigilanza continua in sinergia con tutte le nostre forze dell’ordine”.