Gioved 17 Ottobre15:36:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La casa girevole di Pennabilli, un progetto che continua a destare interesse

Per stare al sole basta girare la casa, l'edificio è stato realizzato nel 2014 con materiali eco-compatibili

Attualità Pennabilli | 10:24 - 04 Luglio 2019 La casa girevole di Pennabilli, un progetto che continua a destare interesse

L’entroterra riminese è famoso per i suoi paesaggi, le attrazioni turistiche e il buon cibo. Ma l’alta Valmarecchia nasconde fra le sue colline anche un gioiello di architettura ecologica conosciuto ed ammirato in tutto il mondo. Ettore Vignali, noto imprenditore nel campo dell’acciaio, sin da giovane sognava di realizzare una casa rialzata da terra e rotante. Nel 2006, insieme al figlio Riccardo, ha affidato il suo sogno all’architetto Roberto Rossi di Novafeltria, che con la collaborazione dell’ingegner Giovanni Maria Cenerini ha trasformato questa idea in realtà mediante tecniche e materiali eco-compatibili.

Il risultato è una casa, ultimata nel 2014, adagiata su di un pilastro a perno che permette all’edificio di girare su se stesso per poter seguire la posizione del sole. Dotata di un involucro altamente performante realizzato con materiali naturali o facilmente riciclabili e di un impianto geotermico abbinato a pannelli solari termici e fotovoltaici, l‘abitazione è totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico. 

Mentre i turisti di passaggio sono attirati solo dalla sua peculiare forma, istituti di ricerca e università l’hanno premiata anche per la sue caratteristiche tecniche. Nel 2009 Il progetto è stato infatti selezionato per la presentazione internazionale dal comitato scientifico (composto da membri di Stati Uniti, Germania e Singapore) del 4 Energy Forum “Solar Architecture e Urban planning”. Successivamente il progetto ha suscitato l’attenzione di una piattaforma culturale di Pechino destinata alla formazione di giovani designer nonché di diverse riviste estere di architettura, e continua tutt’ora a destare interesse. Un grande riconoscimento professionale e personale quindi per l’architetto Roberto Rossi (che detiene la proprietà intellettuale dell’opera), per i suoi collaboratori e per il signor Vignali, il quale è riuscito a realizzare il suo sogno con un progetto ad impatto energetico zero divenuto un esempio e un’ispirazione per le future opere similari nel mondo .

Elena Giorgetti