Giovedý 17 Ottobre15:19:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Anni di violenze subite dal compagno pugile: trova il coraggio di denunciarlo

Alla vista della Polizia, l'uomo ha dato in escandescenze, prendendo a pugni i mobili e inveendo contro di lei e gli agenti

Cronaca Rimini | 14:29 - 01 Luglio 2019 Donna picchiata dal convivente (foto di repertorio) Donna picchiata dal convivente (foto di repertorio).

Da tre anni era fidanzata con un uomo violento e possessivo. Nella prima serata di domenica 30 giugno una 46enne ucraina, vittima di percosse e di minacce di morte, ha denunciato il convivente, un 41enne macedone, pugile, arrestato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia aggravati, minacce gravi aggravate, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. La donna è stata trovata in lacrime dalla Squadra Volante sul pianerottolo delle scale, all'esterno dell'appartamento  nel quale si era trasferita con il compagno da pochi giorni. Lei ha chiesto agli agenti di entrare subito in casa, preoccupandosi che i vicini venissero a conoscenza delle angherie alle quali era sottoposta. Poco dopo è arrivato il 41enne, che ha subito dato in escandescenze alla vista degli agenti: "Tu sei una donna e devi stare al posto tuo, questi li hai chiamati e fatti entrare tu, appena vanno via facciamo i conti". Quando ha capito che la sua fidanzata stava raccontando gli anni di percosse e minacce subite, ha iniziato a colpire a pugni i mobili di casa, urlando "Se parli poi lo sai cosa ti aspetta". Anche gli agenti non sono stati risparmiati, tra insulti e minacce: "Uscite da casa mia, uscite immediatamente, chiamo il mio avvocato e vi rovino".

IL 41ENNE E' ORA IN CARCERE. La coppia era fidanzata da tre anni, convivente da due. La donna ha raccontato le angherie subite, le minacce di morte con i coltelli, inoltre il compagno le aveva portato via i documenti, riponendoli all'interno di un mobile del soggiorno, chiuso a chiave. Non aveva mai denunciato nulla per paura delle sue ritorsioni, tenuto conto dell'indole violenta dell'uomo, che dopo l'arresto è recluso nel carcere dei Casetti di Rimini.