Luned 22 Luglio06:57:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Albanese respinto alla frontiera dell'aeroporto di Rimini, zia espulsa e nipote denunciata

E' il risultato dei controlli operati dalla Polizia di Frontiera venerdì 28 giugno. Una 32enne albanese aveva precedenti per spaccio

Cronaca Rimini | 13:50 - 29 Giugno 2019 Aeroporto Fellini di Rimini Aeroporto Fellini di Rimini.

Venerdì 28 giugno, durante i controlli di Polizia di Frontiera nei confronti dei passeggeri in arrivo da Tirana, le Guardie di Frontiera hanno svolto verifiche approfondite in ingresso nei confronti di un 38enne albanese, che ha presentato credenziali turistiche per entrare nello Spazio Schengen. L'uomo è stato invitato da una connazionale di 32 anni, sul cui capo pendeva un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale e gravata da numerosi precedenti di Polizia per spaccio di sostante stupefacenti. La donna è stata poi rintracciata in aeroporto, assieme alla nipote 19enne. Mentre il 38enne è stato respinto alla frontiera e rimbarcato per Tirana, zia e nipote sono state invece sottoposte ad accertamenti. La prima è stata espulsa dall'Italia, la seconda denunciata per non aver fornito documenti di identità.