Marted́ 16 Luglio13:35:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Borgo Marina zona ad 'alto' spaccio, i pusher sono tornati intensamente. Renzi (FdI) chiede più controlli

Gioenzo Renzi scrive al Sindaco: "Chiedo una vigilanza costante per sradicare lo spaccio della droga"

Cronaca Rimini | 12:15 - 29 Giugno 2019 Borgo Marina di Rimini, nel riquadro il Consigliere comunale Gioenzo Renzi Borgo Marina di Rimini, nel riquadro il Consigliere comunale Gioenzo Renzi.

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi rilancia l'allarme per l'aumento dell'attività di spaccio a Borgo Marina, 

in particolare all’incrocio di Corso Giovanni XXIII con Via Bastioni Settentrionali, in Via Vittime Civili, nei Giardini della Stazione, come confermano i ripetuti arresti dei Carabinieri. Il quartiere di Borgo Marina fu interessato nel dicembre 2013 dall'operazione "Kebab" della Polizia Municipale, con l'arresto di 53 spacciatori, in prevalenza nordafricani. "Purtroppo la recente Sentenza della Corte Costituzionale sul 1° Decreto Sicurezza del Ministro dell’Interno Salvini ha bocciato i poteri straordinari ai Prefetti, in particolare la possibilità di interdire a persone con determinati precedenti penali l’accesso nelle zone con criticità come Borgo Marina", spiega Renzi. Per questo il consigliere ha chiesto al sindaco una serie di azioni concrete per contrastare lo spaccio: la vigilanza costante e particolare nel Borgo Marina per sradicare lo spaccio della droga; la costituzione di un apposito Nucleo Antidroga della Polizia Municipale (come proposto e fatto contro l’abusivismo commerciale) specializzato per condurre una efficace lotta alla droga nel Borgo Marina e nella città;  l’adeguamento della video sorveglianza nel Borgo Marina con telecamer a occhio fisso, sostituendo quelle installate nel 2010; l'impiego di unità cinofile addestrate per “stanare” gli spacciatori e trovare le sostanze stupefacenti, nell’ambito del potenziamento dei servizi di sicurezza urbana, legalità e controllo del territorio; la promozione, da parte dell'amministrazione comunale, di campagne di informazione sui danni irreversibili provocati dal consumo della droga alla salute delle persone, dai giovanissimi agli adulti.