Luned́ 18 Novembre21:19:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Oltre 400 eventi su più di 130 chilometri di costa: sta per arrivare la Notte Rosa

Dal 5 al 7 luglio musica, arte, cultura e intrattenimento dalla Romagna alle Marche: iniziative anche nell'entroterra

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Rimini | 16:52 - 27 Giugno 2019 Il tavolo dei relatori intervenuti alla conferenza stampa di presentazione della Notte Rosa 2019 al Grand Hotel di Rimini Il tavolo dei relatori intervenuti alla conferenza stampa di presentazione della Notte Rosa 2019 al Grand Hotel di Rimini.

«Il più grande evento popolare aperto di massa in Italia»: così il presidente di Visit Romagna e sindaco di Rimini Andrea Gnassi definisce la Notte Rosa, il capodanno dell’estate italiana e romagnola che sta per esplodere con eventi e iniziative su oltre 130 chilometri di costa, con più di 400 eventi che si svolgeranno anche nell’entroterra, non solo romagnolo. Da qualche tempo infatti le Marche vanno a braccetto con uno degli eventi clou delle vacanze, che si ripete per la 14esima edizione nel segno della “Pink Revolution”, la rivoluzione dell’amore, dell’inclusione, dell’abbattimento dei muri. «Dopo la speranza della globalizzazione, a 30 anni dalla caduta del muro di Berlino tiriamo su tutti i muri invece che abbatterli», sottolinea il sindaco di Rimini e presidente di Visit Romagna Andrea Gnassi,

«tutto spingerebbe a chiudersi, ad avere paura, a isolarsi. Ma la Romagna reagisce con grande piazza di 130 chilometri per dire che siamo tutti fratelli del mondo».


Una lunghezza che non è un punto di arrivo ma una continua ripartenza da cui lanciare lo sguardo ancora più lontano, come sottolinea l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini: «Non c'è limite all'allargamento della Notte Rosa: chiunque entra a far parte di questo progetto deve farlo con filosofia, ma più si estende meglio è. Non siamo gelosi delle altre regioni», e lancia uno spunto:

«il sogno è di lavorare alla Notte Rosa della costa Adriatica, da Venezia fino alla Puglia».


«Queste sono manifestazioni importantissime», aggiunge Patrizia Rinaldis, presidente di Federalberghi Rimini, «dobbiamo lasciare ai nostri turisti delle emozioni: la Riviera vive ancora di turisti che hanno fatto i giovani a Rimini. Vivere la città, la spiaggia e il territorio sono ottime comunicazioni per il turismo».

«Se vogliamo costruire un sistema turistico dalla via Emilia agli Appennini, serve creare la cultura dello stare assieme, del coro», sollecita Liliana Zanetti, assessore al turismo di Castrocaro Terme e Terra del Sole. «Grandi eventi come la notte rosa permettono di stare in un sistema di comunicazione, come quello generato da Visit Romagna e Atp Servizi. È una prima partecipazione importante ed emozionante».

Questa mattina (giovedì 27 giugno) si è svolta la presentazione al Grand Hotel di Rimini alla presenza di amministratori, consiglieri e rappresentanti di enti. Tra gli artisti attesi nelle piazze e sulle spiagge di Marche e Romagna ci sono Francesco De Gregori, Giusy Ferreri, Mahmood, Tiromancino, The Colors, Baby K, Mirko Casadei con la sua orchestra e moltissimi altri nomi del panorama musicale italiano.

Tra le iniziative da segnalare ci sono anche la Notte Rosa dei Bambini (Bellaria-Igea Marina), la Love Parade, l'anteprima del Santarcangelo Festival a San Marino, il concertone di Radio Bruno a Cesenatico. Non mancherà l'enorme spettacolo di fuochi d'artificio coordinati lungo tutta la Riviera.

Il programma completo sul sito ufficiale.

Francesca Valente

ASCOLTA L'AUDIO