Gioved 22 Agosto08:02:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Uffici giudiziari: venerdì sciopero del personale. Presidio davanti al Tribunale di Rimini

Venerdì 28 giugno Fp Cgil Cisl Fp e Uil Pa hanno indetto uno sciopero nazionale dell’Amministrazione Giudiziaria

Attualità Rimini | 15:11 - 27 Giugno 2019 Ingresso tribunale di Rimini Ingresso tribunale di Rimini.

In occasione dello sciopero nazionale del personale dell'Amministrazione Giudiziaria proclamato da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa per venerdì 28 giugno, a Rimini, presso il Tribunale, si terrà un presidio dei lavoratori dalle ore 08:00 alle ore 10:00 con volantinaggio.

"Abbiamo proclamato lo sciopero a livello nazionale dei dipendenti della Giustizia - dichiarano Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa - perché la situazione è drammatica. Mancata riqualificazione professionale dei lavoratori, impoverimento degli organici, precariato sono i tratti distintivi di una situazione generata da decenni di politiche di tagli ai bilanci e al costo del lavoro. Ci sono gravissime carenze di personale e nel 2021 ci sarà un vuoto di organico pari al 50%. Il personale in servizio è anziano, demotivato e pagato meno di tutti gli altri lavoratori pubblici. E' a serio rischio l’apertura degli uffici giudiziari”. 

“Abbiamo chiesto più volte al Ministro della Giustizia Bonafede – proseguono i sindacati – di agire su due piani: un piano di assunzioni e la valorizzazione del personale in servizio (attraverso il rispetto degli accordi presi nel 2017 che prevedono progressioni giuridiche ed economiche per tutto il personale) ma nulla è stato fatto”.

“E' una questione che interessa tutti, non ci sono solo i diritti sacrosanti dei lavoratori (nella provincia di Rimini sono circa un centinaio), ma la funzionalità stessa di uno dei servizi più importanti dello Stato. Per questo venerdì 28 giugno sarà sciopero”, concludono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa.