Marted́ 16 Luglio17:21:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 2a Cat: Accademia Rimini, arriva Gianluca Vitali ex capitano Colonnella

Intervista al giocatore cresciuto nel Rimini Calcio: 'avevo bisogno di nuovi stimoli'

Sport Rimini | 20:29 - 26 Giugno 2019 Nel riquadro Gianluca Vitali, calciatore dell'Accademia Rimini Nel riquadro Gianluca Vitali, calciatore dell'Accademia Rimini.

Gianluca Vitali, 34 anni, è un'istituzione del calcio dilettantistico riminese. Ha mosso i primi passi da giovanissimo, da calciatore professionista, nel Rimini Calcio, militando poi in Serie D nel Castel San Pietro e nel Riccione. A seguire ha vestito le maglie di Igea Marina, Classe, Santa Giustina, Sanvitese, Sant'Ermete, Viserba, Rimini United, fino all'approdo alla Colonnella, nella stagione 2014-15. Dopo cinque anni Vitali, nato come esterno sinistro di difesa, ma nel corso della carriera trasformatosi in un centrocampista centrale di impostazione, ha deciso di lasciare la società gialloblu e di vestire la maglia dell'ambiziosa Accademia Rimini del presidente Claudio Betti.

Gianluca, dopo cinque anni hai lasciato la Colonnella, quale è il motivo della tua scelta?

"Per prima cosa fammi ringraziare la società per i cinque anni trascorsi insieme. La mia è stata una scelta sofferta, però è finito un ciclo ed era il momento di lasciare. Anche altri ragazzi che avevano iniziato con me, alla Colonnella, hanno lasciato. E' stata una scelta personale, per cercare nuovi stimoli".

Nell'ambiente si dice che sia l'allenatore Antonio Bianchi, dimessosi in primavera, a remare contro e portare via i giocatori dalla Colonnella. 

"Antonio allenerà nel settore giovanile del Rimini United, di certo non potrebbe portare con sè i giocatori. Di sicuro è un personaggio carismatico, molti giocatori erano legati a lui e il fatto che non ci sia più ha forse pesato sulla scelta di alcuni. Mi sembra una cosa assurda che si dica una cosa del genere. Ci sono ragazzi molto giovani che meritano di giocare in categorie superiori. E le società interessate ai giocatori che sono tesserati per la Colonnella, devono passare inevitabilmente dalla Colonnella".

Perché hai scelto l'Accademia Rimini?

"E' un gruppo solido e mi hanno cercato con insistenza. Ci sono dei giocatori di valore. Mi è piaciuto l'ambiente e c'è volontà di fare bene".

Hai parlato con il mister Alessandro Mosconi?

"Mi ha fatto una buona impressione. Ma come detto è un gruppo che mi ha fatto una buona impressione, già quando li ho affrontati da avversario".

Segui ancora le vicende del Rimini Calcio?

"Non seguo tantissimo, poi non sono mai andato allo stadio, anche perché sono stato impegnato con la Colonnella, con la famiglia. Ricordo bene quegli anni. Nel 2001-02 c'era Bonavita allenatore, l'anno successivo è arrivato Leonardo Acori. Era una piazza con tanto entusiasmo, c'era ancora il presidente Bellavista e c'erano grandi giocatori: Di Nicola, Di Giulio, Ballanti, Ricchiuti". 

Riccardo Giannini