Venerdì 15 Novembre23:13:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, dall'opposizione una mozione per il recupero ex convento San Francesco

"E’ una opportunità per la città", rimarca il consigliere di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi

Attualità Rimini | 17:41 - 26 Giugno 2019 Esterno dell'ex convento San Francesco Esterno dell'ex convento San Francesco.

Mercoledì mattina i membri della IV Commissione Consiliare di Rimini hanno effettuato un sopralluogo ai resti dell’ex Convento di San Francesco, come richiesto a marzo da una mozione del consigliere comunale Gioenzo Renzi. E' lo stesso Renzi a raccontare gli esiti del sopralluogo: "E’ stato possibile accedere solo al piano terra, tra i muri dello storico edificio rimasti in piedi dopo i bombardamenti dell’ultima guerra, tra colonne e capitelli dell’ex museo archeologico e nello spazio utilizzato in passato dall’ex farmacia comunale". E' stato invece impossibile raggiungere il piano superiore dell'ex convento. "Mentre la parte del convento di proprietà della Curia è stata ricostruita negli anni 70, la restante parte di proprietà del Comune presenta ancora le rovine, tra le erbacce, dietro il muro di Via IV Novembre, con  una immagine di abbandono e degrado in pieno centro storico di fianco al Tempio Malatestiano", evidenzia Renzi, che chiede di riprendere il progetto di recupero approvato nel 2006, poi abbandonato. "E’ una opportunità per la  città, scoprire e valorizzare la storia del Convento di San Francesco, risalente al 1257, nel quale si insediò nel 1400 la prima Biblioteca pubblica d’Italia, per volontà della Famiglia Malatesta", rimarca il consigliere di Fratelli d'Italia.