Sabato 20 Luglio03:55:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cambio al vertice del Lions Club Ariminus Montefeltro: Roberto Giannini nuovo presidente

Il passaggio di consegne è avvenuto domenica 23 giugno alla 36esima Charter Night

Attualità Verucchio | 14:45 - 25 Giugno 2019 Da sinistra il nuovo presidente Roberto Giannini e il presidente uscente Graziano Lunghi Da sinistra il nuovo presidente Roberto Giannini e il presidente uscente Graziano Lunghi.

Celebrata domenica 23 giugno, alla Rocca Malatestiana di Verucchio, la 36esima Charter Night del Lions Club Ariminus Montefeltro. Presenti il Governatore del Distretto 108A Italia Maurizio Berlati, Enrico Baitone, presidente del Centro Raccolta Occhiali Italiano, e il Past-Governatore Ezio Angelini, presidente del Lions Club.

A festeggiare i primi trentasei anni di vita del Lions club della Valmarecchia, terzo anno dalla rifondazione con il nome di Ariminus Montefeltro, riunito sotto la presidenza di Graziano Lunghi, c’erano anche tanti illustri ospiti: il sindaco di Verucchio Stefania Sabba; il segretario distrettuale del Lions International Claudio Cortesi; il presidente di zona Gilberto Broccoli; il presidente del Soroptimist Rita Turci; il presidente del Round Table Marino Bindi; l’Ambasciatore di San Marino a Tirana (Albania) Giuseppe Maria Della Balda;  la giornalista di Mediaset Daniela Bassi; il dottor Piraccini di Ren-Auto Rimini; il presidente dell’Accademia dei Filopatridi Arturo Menghi Sartorio; il presidente di Inner Weel Maia Golfieri Palloni accompagnata dalla vicegovernatrice Franca Longhitano Ardigò; il Colonnello della Guardia di Finanza Alviano Scano.


Domenica sera 23 giugno nella splendida cornice del Castello Malatestiano vestito dei colori della festa, si è tenuto il passaggio dei poteri – campana e martelletto – fra il presidente uscente Graziano Lunghi e il nuovo presidente Roberto Giannini, cui è spettato il felice compito di dare il benvenuto a sei nuovi soci: Elena Borghi, Fabio Fraternali, Nicola Marcello, Mauro Guerra, Luca Dibello e Daniele Cesaretti. Di seguito, è spettato al cerimoniere Gianluca Zucchi il piacevole compito di procedere con il sobrio protocollo dell’investitura dei nuovi soci che, dopo avere ricevuto tessera e distintivo di appartenenza al club e dato lettura degli Scopi e del Codice di Etica Lionistica, si sono visti omaggiare con il saluto delle tre Melvin Jones Fellowship (massima onorificenza lionistica): Graziano Lunghi, Gianfranco Di Luca e Fabio Francesco Graziosi.