Venerd́ 19 Luglio21:26:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da Sansepolcro alla spiaggia di Rimini, incontro a Roma per una nuova Marecchiese

Obiettivo modificare l’arteria allargando corsie ed eliminando alcune curve, ma anche costruire nuovi tratti

Attualità Novafeltria | 15:48 - 24 Giugno 2019 Un tratto della Marecchiese nei pressi di Ponte Verucchio Un tratto della Marecchiese nei pressi di Ponte Verucchio.

Venerdì i sindaci di Novafeltria, Pennabilli e Casteldelci sono stati ricevuti a Roma al ministero delle infrastrutture e trasporti per parlare della viabilità della strada Marecchiese, tornata di competenza dello stato. I sindaci Stefano Zanchini, Mauro Giannini e Fabio Tonielli, assieme all'assessore del Comune di Novafeltria Fabio Pandolfi e all'ingegnere Brizzi, sono stati ricevuti dal Ministro Toninelli e dai referenti tecnico politici del Ministero. E' stata per prima cosa riconosciuta l'importanza strategica della strada, che assolve funzione di collegamento tra l'Alta Valmarecchia e la costa, sia la funzione di collegamento stradale dell’asse Rimini-Sansepolcro. L'incontro ha permesso di avviare un discorso relativo alla sistemazione della Marecchiese, in virtù del consistente aumento del traffico in seguito a nuovi insediamenti industriali. C'è la prospettiva di allargare il tracciato stradale e di modificarlo, eliminando curve e costruendo nuovi tratti per evitare che i centri abitati siano interessati dal traffico dei camion e dei mezzi pesanti. Si sono evidenziate, in questo incontro, anche le fondamentali necessità di mettere in relazione la viabilità con la messa in sicurezza del fiume Marecchia e la valutazione di incidenza con il rifacimento del metanodotto Rimini-Sansepolcro. "Il compito imprescindibile del territorio è ora quello di fare squadra a livello istituzionale tra Comuni, Provincia e Regione, con l’obiettivo di realizzare un’opera attesa da tutti da oltre trent’anni", scrivono i tre sindaci in una nota. All'incontro c'era anche il sottosegretario alla giustizia e segretario della Lega Romagna, Jacopo Morrone, che, spiegano i sindaci, ha preso in carico assieme agli amministratori locali il problema della viabilità della Valmarecchia. “La questione infrastrutturale dell’area deve essere risolta”, ha commentato il sottosegretario Morrone, assicurando il proprio impegno “a sostenere questo progetto e a seguire da vicino gli iter procedurali”.