Gioved 19 Settembre09:10:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Raccolta differenziata, Coriano tra i comuni più virtuosi in regione

Valori positivi del 2018 (73,9%) già superati nel 2019: la differenziata è arrivata al 83,6%

Attualità Coriano | 12:07 - 24 Giugno 2019 Il sindaco Spinelli e l'assessore all'ambiente Pazzaglia Il sindaco Spinelli e l'assessore all'ambiente Pazzaglia.

In questi giorni sono stati resi noti i dati sulla raccolta differenziata in Emilia Romagna.

La media regionale è del 68% con una crescita del 3,7% nel 2018 e i rifiuti indifferenziati sono in calo del 6,8% rispetto al 2017.

Per quanto riguarda  i dati provinciali Parma ha raggiungo il 78,3% di raccolta differenziata, Bologna il 63,8%, Forli-Cesena il 56,6% mentre in provincia di Rimini si è raggiunto nel 2018 il 66,6% di raccolta differenziata.

Tra i comuni più virtuosi, per quanto riguarda il 2018, sono da segnalare San Giovanni in Marignano con il 76,7%, Morciano con il 75% e Coriano con il 73,9%.

Questi dati del 2018 per quanto riguarda Coriano sono stati abbondantemente superati in quanto ad aprile 2019, grazie al nuovo sistema di raccolta e all’impegno dei cittadini, la percentuale di  Raccolta differenziata (RD) è arrivata al 83,6%, con una riduzione dei rifiuti indifferenziati destinati all'incenerimento del 48% rispetto al 2018.

Dal 1 luglio 2019 il sistema di raccolta dei rifiuti Porta a Porta compirà un ulteriore passo arrivando a coprire tutto il territorio comunale, permettendo a tutte le utenze domestiche di beneficiare della facilità di raccolta e permettendo il raggiungimento di traguardi ambientali ancora più importanti.

Entro tale data a tutte le utenze del forese verranno consegnati sacchi da 130 litri per la raccolta della carta e della plastica e il bidoncino verde per la raccolta del vetro.

Gli ultimi bidoni stradali verranno rimossi a partire dal 10 luglio.

Anna Pazzaglia (assessore all’ambiente): ”Un altro passo importante che grazie alla collaborazione di tutti, porterà Coriano ad essere tra i comuni più virtuosi della regione con netto margine su quanto richiesto ed in notevole anticipo. Ci auguriamo che questa propensione all’ambiente dimostrata dal nostro comune sia in qualche modo riconosciuta”.