Sabato 24 Agosto21:08:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, sparò alla vettura sfuggita all'alt: indagato poliziotto della stradale

L'automobilista scappato si era giustificato perché aveva fretta di raggiungere la fidanzata

Cronaca Rimini | 07:05 - 24 Giugno 2019 Gli spari nel lunotto dell’auto che non si è fermata all'alt Gli spari nel lunotto dell’auto che non si è fermata all'alt.

Sarà indagato per "accensioni ed esplosioni pericolose" l'agente della Polstrada che sparò ad un'auto in fuga a Rimini. I fatti risalgono all'inizio di giugno e si sono verificati in via Tonale. Il mezzo non si era fermato ad un posto di blocco, urtando l'agente al braccio (prognosi 30 giorni) costringendolo all'inseguimento. I colpi esplosi dalla pistola avevano distrutto il lunotto posteriore dell'auto. L'agente, difeso dall'avvocato Piero Venturi, afferma di aver sparato dopo un tentativo di investimento stradale, tesi confermata anche dal collega che ai trovava con lui al posto di blocco . Il 28enne alla guida, difeso dall'Avv. Tiziana Casali, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Aveva giustificato la fretta al volante col fatto che doveva raggiungere la fidanzata. L'agente rischia una multa fino a 103 euro e anche una procedura disciplinare interna.