Marted́ 15 Ottobre02:34:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La Notte delle streghe chiude con il 'rogo'. Anche le Sangiovesi protagoniste

Nei riti collettivi anche la canzone 'Promise' con la voce del gruppo marignanese e coreografie di Giada Vallini

Attualità San Giovanni in Marignano | 14:58 - 23 Giugno 2019 Notte delle streghe a San Giovanni in Marignano Notte delle streghe a San Giovanni in Marignano.

“La Notte delle Streghe” è sicuramente un momento corale, che coinvolge tutto il tessuto sociale, associativo, commerciale marignanese, ma è anche un momento di forte impatto per tutta la comunità. Nella volontà di far partecipare in forma attiva sempre più singoli cittadini alla loro festa e di creare sinergia tra tutte le istanze presenti, è stato lanciato il progetto #staccidentro.

Il progetto nasce dal desiderio di un gruppo di volontari innamorati della festa, di arricchirla attraverso una maggiore partecipazione delle persone. I volontari sono Giada Vallini, Doris Vanni, Diana Saponara, Omar Bernardini, Giuseppe Damiani che, con l’aiuto di Laura Pontellini, hanno provato a raccogliere commercio, associazionismo e singoli marignanesi invitandoli a partecipare alla festa in maschera, per supportare l’organizzazione e colorare la manifestazione di “streghe”.

Sono oltre 60 le persone partecipanti, che con entusiasmo e tanta creatività, stanno dando vita ai costumi ed agli accessori per interpretare streghe, stregoni ed altre magiche presenze che si aggireranno per la festa dal 19 al 23 giugno. La volontà è quella di coinvolgere chi fino ad oggi ha vissuto la festa da spettatore e renderli protagonisti, attori dell’evento e parte attiva. Proprio per questo ognuno dei partecipanti avrà uno specifico ruolo.

Ma non è finita qua. Il Team Streghe, così si sono chiamati gli organizzatori di #staccidentro, ha pensato a organizzare e valorizzare due momenti particolarmente simbolici per “La Notte delle Streghe”, la parata di inizio e quella di fine manifestazione, rispettivamente il 19 ed il 23 giugno. In questi due momenti confluiranno tutti i figuranti che si daranno appuntamento per stupire tutti i presenti! Il gruppo, studiando in particolare le origini dell’evento e la sua tradizione, ha poi voluto valorizzare il momento centrale de “La Notte delle Streghe” ossia il “rogo”, che si celebra ogni anno alla mezzanotte dell’ultimo giorno, unico momento che ricorre da sempre e che oltre 30 anni fa ha dato vita all’evento, iniziato proprio come un ritrovo attorno ad una grande pira ad inaugurare e propiziare la stagione estiva.

Il rogo sarà anticipato da un momento corale a cura di tutti coloro che partecipano all’evento, associazioni, figuranti, commercio… che popoleranno l’Alveo Ventena e ci racconteranno della rinascita dell’estate, del bruciare il vecchio per dare vita al nuovo, di poesie, streghe, fuoco e tanto altro ancora. Nel fuoco ognuno potrà bruciare ciò che desidera, ma rendendo questo rito corale, ne scaturirà tanta forza per la comunità marignanese che si ritroverà in un simbolico cerchio ad augurarsi il “bene”.

Da qui nasce “Promise”, che è una canzone, una poesia, ma soprattutto una storia di rinascita. Tutto questo sarà raccontato dalla coreografia di Giada Vallini, dalla voce de Le Sangiovesi, dalla presenza del gruppo dei percussionisti e figuranti di #staccidentro e di tutte le realtà della manifestazione, Locus Locorum, Regno di Fuori, commercio.
Ognuno ha dato e darà un contributo unico, originale ed irripetibile a questo evento che dunque ha un particolare valore simbolico per la comunità marignanese.

Il gruppo marignanese Le Sangiovesi afferma: “Siamo onorate di far parte di questo progetto e dare la nostra "voce" per promuovere l'evento che rende San Giovanni In Marignano famosa nel mondo. L'universo femminile, in tutte le sfaccettature, è protagonista di questa edizione che celebra con Luna e Acqua tante implicazioni dell'essere Strega, ma soprattutto dell'essere Donna: maternità, trasformazione, ciclicità e un pizzico di magia e esoterismo… Noi Sangiovesi, dieci donne marignanesi di età diverse e protagoniste di storie diverse daremo voce a "Promise" di Thomas Bergensen, la canzone che esprime desiderio di rinascita e riscatto interiore, dove si esprime il desiderio di "brillare", essendo se stesse, così come si è, orgogliosamente non perfette.
Canteremo questa canzone alla mezzanotte del 23 giugno, prima del Rogo, tra lune luminose e passi coreografici, per esprimere la bellezza e la voglia di esistere aldilà delle apparenze, ma anche per interpretare un rito di rinascita che affida al destino fiducioso i desideri ed i sogni, e brucia gli aspetti negativi della vita. Un messaggio che è anche un augurio di felicità e di buon auspicio  per chi ci segue e ci vedrà quel giorno”.

Appuntamento dunque alle ore 23.00 al Locus Locorum per la parata finale.