Mercoledý 20 Novembre17:08:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Anche RiminiAil nella delegazione in visita al presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Il presidente di RiminiAil Eduardo Pinto ricevuto al Quirinale

Attualità Rimini | 13:32 - 22 Giugno 2019 Eduardo Pinto, presidente sezione di Rimini dell'Ail Eduardo Pinto, presidente sezione di Rimini dell'Ail.

Venerdì 21 giugno, in occasione della Giornata Nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma e dei 50 anni di attività dell'Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma Onlus, una delegazione di Ail è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Presenti il presidente nazionale dell'Ail Sergio Amadori, i vicepresidenti Marco Vignetti e Daniel Lovato, e i presidenti delle 81 sezioni provinciali (tra cui Eduardo Pinto, presidente di RiminiAil), oltre al presidente del Comitato Scientifico di AIl, al CdA di Ail Nazionale, a rappresentanti dei volontari e dei donatori di sangue, e ad ex pazienti.

I rappresentanti dell'Ail hanno sottolineato l'attività svolta al fianco dei pazienti grazie al lavoro delle sezioni. “In questi 50 anni abbiamo fatto un lungo cammino cercando di alimentare sempre i due principi cardine della nostra missione: sostenere con determinazione la ricerca scientifica attraverso grandi campagne di raccolta fondi ed una costante opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie tumorali del sangue; assistere concretamente i pazienti e le loro famiglie combattendo giorno per giorno al loro fianco contro la malattia ed accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della cure”.

Il Presidente della Repubblica ha ricordato con grande stima il professor Franco Mandelli. “Un grande maestro nella Ricerca” ha detto Mattarella, che ne ha sottolineato: “il rigore scientifico, la serietà di impegno e la grande carica di umanità sempre accompagnata da ottimismo e speranza”.

“Tengo a dire – ha aggiunto Mattarella - che la Repubblica vi è grata perché questo versante di patologie, che erano così drammaticamente sconvolgenti per qualunque paziente a cui fossero diagnosticate, è diventato un sentiero di speranza nella gran parte dei casi. Questo è merito della scienza, del Professor Mandelli, di tanti scienziati, docenti e medici; è merito anche dei volontari e di quanto l’Ail compie ogni giorno. Grazie per quello che fate!”

L'Ail ha donato al Capo dello Stato una medaglia celebrativa coniata per ricordare l'impegno di Ail sul territorio a favore dell'assistenza ai pazienti ematologici e della ricerca contro i tumori del sangue, e la prima copia del folder filatelico contenente il francobollo appartenente alla serie tematica “Il senso civico” riservata all'assistenza ai malati, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato in collaborazione con Poste Italiane e Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.