Sabato 20 Luglio16:24:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, in arrivo il servizio a noleggio dei monopattini elettrici

La proposta pervenuta da una start-up innovativa italiana ad alto contenuto tecnologico

Attualità Cattolica | 16:53 - 21 Giugno 2019 Sindaco Mariano Gennari con il monopattino elettrico Sindaco Mariano Gennari con il monopattino elettrico.

Dopo la notizia della scorsa settimana che annunciava la scelta di Cattolica di divenire comune sperimentatore della micromobilità elettrica, non è tardata ad arrivare la prima proposta per l'attivazione di un servizio di noleggio di monopattini elettrici in modalità sharing e free floating. Si chiama BIT Mobility ed è una start-up, con sede a Bussolengo (Verona), l'azienda che già nei giorni scorsi si era occupata di mappare il territorio cittadino ed è pronta ad avviare la nuova “smart mobility”. A presentare l'azienda al Sindaco Mariano Gennari è arrivata la rappresentante Michela Crivellente che ne ha approfittato per far testare al Primo cittadino i monopattini che già dalle prossime settimane potrebbero entrare in funzione a Cattolica. Ulteriori incontri tecnici si sono svolti in questi giorni per valutare gli interventi riguardo la segnaletica orizzontale e verticale. È stato chiesto, inoltre, agli uffici coinvolti di ottemperare nel breve tempo possibile agli adempimenti necessari in modo da avviare già da questa estate la sperimentazione. Si tratta di una opportunità anche sotto l'aspetto turistico, una occasione che si spera venga raccolta al più presto dai Comuni limitrofi della costa per mettere a sistema ed incentivare spostamenti sempre più ecologici, silenziosi, agili nel traffico e soprattutto apprezzati da giovani e lavoratori.

MOBILITÀ ALL'AVANGUARDIA. “Ho voluto provare personalmente – ha commentato il Sindaco Gennari - la validità di questi nuovi mezzi. Sono felice che la BIT Mobility abbia scelto Cattolica per avviare questo servizio di sharing. Un servizio innovativo in più per cittadini e turisti. Può essere l'avvio di una piccola rivoluzione nella maniera di spostarsi anche a Cattolica. Una scelta per una città all'avanguardia. Quando la settimana scorsa abbiamo puntato sulla candidatura della Regina come comune sperimentatore della micromobilità elettrica lo abbiamo deciso perché consapevoli che Cattolica ha le caratteristiche di una città ideale per svolgere i test. Le dimensioni del centro cittadino consentono di monitorare al meglio l’utilizzo di questi nuovi mezzi elettrici. La Regina città sempre più internazionale ed all'avanguardia. All'estero, infatti, questi mezzi stanno rivoluzionando il modo di intendere la mobilità tra i giovani e non solo. Una scelta sostenibile che va a beneficio anche dell’ambiente”.

COSA PREVEDE IL DECRETO “MICROMOBILITÀ ELETTRICA”. Percorsi più fluidi per monopattini con motore, segway (monopattini con due ruote parallele), monowheel (a ruota singola) e hoverboard (piattaforma con due ruote). Nelle aree pedonali si potranno usare tutte e quattro le tipologie di mezzi, senza superare però i sei chilometri all’ora. Monopattini e segway hanno l’ok anche per i percorsi ciclo-pedonali, le piste ciclabili e le zone 30, ma limitando la velocità ai 20 chilometri orari. Non sarà inoltre necessario indossare il casco per guidarli, né essere in possesso di un contrassegno assicurativo o di una targa. Particolare attenzione alle regole per la notte: tutti i mezzi dovranno avere una luce anteriore e una posteriore per circolare e chi userà monopattini o segway dovrà ricordarsi di indossare anche bretelle o giubbotto retroriflettente. Il «patentino» o la maggior età sono i requisiti base per guidare i veicoli.