Domenica 21 Luglio20:16:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mystfest, ecco i finalisti del premio Gran Giallo Città di Cattolica

Tra i candidati alla vittoria anche un 13enne, gli scrittori arrivano da tutta Italia e da San Marino

Attualità Cattolica | 12:18 - 21 Giugno 2019 Mystfest, ecco i finalisti del premio Gran Giallo Città di Cattolica

Arrivano da diverse regioni d’Italia e dalla Repubblica di San Marino, fra loro ci sono ispettori di polizia, informatici, traduttori, musicisti, giornalisti, bibliotecari e perfino uno studente di 13 anni. E sono tutti uniti dalla passione per la scrittura del genere giallo e noir. 

Sono i 12 i finalisti della 46esima edizione del Premio Gran Giallo Città di Cattolica selezionati fra i 110 lavori in concorso. 

Riccardo Amicuzi “La parola si tinse di rosso”. Con i suoi 13 anni è il finalista più giovane. Studente di seconda media ha già ricevuto numerosi riconoscimenti in concorsi di poesia e letteratura. 

Gianluca Ascione “Galeotta fu la crema antirughe”.  Nato a Treviso nel 1975, scrittore con laurea in legge, già vincitore del Gran Giallo Città di Cattolica nel 2008 e di altri premi dedicati al genere.  

Luigi Brasili “Ma tre per tre farà nove?”. Classe 1964, di Tivoli, lavora come informatico per una multinazionale americana. Ha pubblicato moltissime opere brevi, per vari editori, riviste e antologie ed ha ricevuto vari riconoscimenti. 

Elisa Ciofini “La potenza del fato”. Nasce nel 2000 a Bologna dove risiede. È redattrice ed editor del sito di giornalismo online Giovani Reporter.

Marco de Franchi “Bambini in campo rosso”. Nasce a Roma nel 1962 e risiede a Livorno, è funzionario di polizia. Ha pubblicato una decina di racconti di genere fantastico e noir su riviste di diverse case editrici. 

Maria Rosaria Del Ciello “Ritratto di signora con cagnolino”. Nasce a Roma nel 1962 dove risiede. Dopo avere lavorato come giornalista freelance, è diventata bibliotecaria. Ha scritto alcune antologie ottenendo diversi premi. 

Massimiliano Giri “Nell'anello della morte”. Classe 1977 nasce e vive nella Repubblica di San Marino e lavora nel web marketing. Autore di diversi generi letterari, dall’horror al thriller, dalla fantascienza alle spy stories. Con i suoi racconti, pubblicati da vari editori, ha vinto vari premi. 

Liudmila Gospodinoff “Quaderni di conversazione”. Nata nel 1959 è medico e vive tra Roma e la Sabina. Ha pubblicato vari racconti e gialli che le sono valsi vari riconoscimenti. 

Marco Marinoni “Un'anteprima assoluta”. Nasce a Monza nel 1974 e risiede a Finale Ligure (SV), si diploma al Conservatorio di Venezia. È compositore, musicologo videoartista, scrittore di romanzi gialli, thriller, noir, e professore di musica elettronica al conservatorio di Latina. Ha all’attivo la pubblicazione di alcuni romanzi. 

Andrea Raggi “La pista”. Nato a Milano nel 1979 risiede a Corridonia (MC). Fa l'informatico. Ha sempre coltivato la sua grande passione, la scrittura, ed ha cominciato di recente a partecipare a concorsi di narrativa. 

Lia Tomasich “Le ossa parlano". Romana. Classe 1959, è traduttrice di professione. Ha pubblicato vari racconti ed ottenuto diversi riconoscimenti. 

Antonio Valenzi “Passeggiata infernale”. Nasce nel 1971 a Palestrina (in provincia di Roma) dove risiede. È giornalista, insegnante e istruttore federale di scacchi. Nel corso degli anni ha portato avanti l’attività di scrittore pubblicando romanzi e spy thriller con cui ha vinto vari premi. 

Il Premio, realizzato in collaborazione con Il Giallo Mondadori, è per il miglior racconto inedito del giallo e del mistero. Il vincitore sarà scelto dalla giuria composta da Cristiana Astori, Annamaria Fassio, Franco Forte, Carlo Lucarelli, Valerio Massimo Manfredi, Marinella Manicardi e Simonetta Salvetti e sarà premiato sabato 29 giugno in piazza 1° maggio a Cattolica nella serata dedicata alle premiazioni del MystFest 2019 che si inaugurerà il 26 giugno. 

La proclamazione avverrà unitamente alla designazione del romanzo vincitore del Premio Alberto Tedeschi 2019 per il miglior romanzo giallo intitolato allo storico fondatore de Il Giallo Mondadori, e tornerà il premio nato nel 2018 e dedicato ad Alan D. Altieri, scrittore prematuramente scomparso. Ad aggiungere al suo Palmarès quest'ultimo riconocimento, Scilla Bonfiglioli, vincitrice dell'ultimo premio Gran Giallo, che si conferma essere un importante trampolino di lancio per gli autori italiani.

L’ingresso a tutti gli eventi del MystFest è gratuito.