Sabato 24 Agosto20:14:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Stipendi in ritardo, sciopero addetti pulizie stazioni ferroviarie di Rimini, Ravenna, Forlì e Cesena

Venerdì 21 è prevista una astensione dal lavoro per mezzo turno

Attualità Rimini | 17:21 - 19 Giugno 2019 Stazione ferroviaria di Rimini Stazione ferroviaria di Rimini.

Uno sciopero della durata di mezzo turno di lavoro, venerdì 21, per tutti i lavoratori di Confor Service che si occupano della pulizia delle stazioni ferroviarie e uffici di Rimini, Ravenna, Forlì e Cesena. Lo hanno indetto le segreterie dell'Emilia-Romagna di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti a causa, scrivono in una nota, della "incapacità da parte di Confor Service-Consorzio Manital nel garantire regolare e puntuale pagamento degli stipendi dei propri dipendenti". A giudizio delle tre organizzazioni sindacali "da più di un anno i dipendenti di Confor Service che operano nell'appalto di Centostazioni-Rfi Emilia-Romagna, sono costretti a subire continui ritardi nel pagamento degli stipendi, ulteriore danno ad una situazione già grave, visto il ricorso all'ammortizzatore del contratto di solidarietà". Quindi, proseguono i sindacati, anche alla luce di sollecitazioni alla "committenza, Rete Ferroviaria Italiana del gruppo Fs" si continuerà "a mettere in campo qualsiasi azione a tutela dei lavoratori dell'appalto, finché non verrà trovata una soluzione definitiva al regolare pagamento degli stipendi. Le organizzazioni sindacali regionali - conclude la nota - ribadiscono ancora una volta al gruppo Fs la necessità di un intervento serio e responsabile negli appalti ferroviari, per porre fine a una diffusa e radicata degenerazione di sistema, a tutela del mantenimento dei livelli occupazionali, dei diritti dei lavoratori e a garanzia della qualità del servizio".