Sabato 07 Dicembre22:27:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Oro e bronzo di Rebecca Azzetti del Roller Riccione ai campionati italiani freestyle

Ora le ragazze del Roller Riccione si preparano per la delicata seconda fase dei Campionati Italiani di Freestyle che si disputerà a Pordenone il 28 giugno

Sport Riccione | 16:12 - 18 Giugno 2019 Rebecca Azzetti con l'allenatrice Marianna Mazzini Rebecca Azzetti con l'allenatrice Marianna Mazzini.

Si è conclusa con grandi soddisfazioni per il Roller Riccione la prima fase dei Campionati Italiani di Freestyle che è andata in scena a Osimo, in provincia di Ancona. Dopo una prima giornata da sogno nella specialità Classic con la medaglia d’oro di Rebecca Azzetti (categoria Giovani Ragazze) e i rilevanti piazzamenti nella stessa categoria per Lucrezia Morri (ottima quinta) e Alice Balducci (17esima), nella giornata dedicata allo Speed Slalom e al Battle, è arrivata una nuova medaglia. Si tratta del bronzo, che si è messa al collo Rebecca Azzetti (specialità Battle) e che si va a al 14° posto di Lucrezia Morri nello Speed Slalom, disciplina combattuta sulla frazione di secondi. Molto bene anche la più grande del gruppo riccionese, Alessandra Semprini, che in categoria Cadetti porta a casa un doppio ottavo posto (Classic e Battle).
Ora le ragazze del Roller Riccione si preparano per la delicata seconda fase dei Campionati Italiani di Freestyle che si disputerà a Pordenone il 28 giugno prossimo e sarà dedicata alle discipline di Cross e Slide.
Nel frattempo i Giovanissimi della società riccionese si allenano per arrivare in perfetta forma al loro Campionato Italiano di categoria, in programma a Lamezia Terme a fine luglio.
“Le carte vincenti di questo bel gruppo di giovani atleti – spiega l’allenatrice Marianna Mazzini - sono umiltà e dedizione applicate a questo sport che piace tanto e la volontà nel perseverare. Il Roller Riccione ha ancora tanta strada da fare, è una squadra giovane, ma ad Osimo ha portato a casa risultati eccezionali compreso un trionfale primo posto, che ci fanno capire che questa è la strada giusta su cui proseguire”.