Marted 17 Settembre23:31:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat: l'Athletic Poggio punta sull'esperienza di Roberto Neri

L'attaccante classe '83 rinforzerà la formazione allenata da Casadei

Sport Poggio Torriana | 08:32 - 18 Giugno 2019 Roberto Neri, a sinistra, stringe la mano al Mister dell’Athletic Danilo Casadei Roberto Neri, a sinistra, stringe la mano al Mister dell’Athletic Danilo Casadei.

Comincia forte la campagna di rafforzamento dell'Athletic in vista del prossimo campionato. Infatti la società romagnola, dopo aver confermato ben quattordici giocatori della rosa andata in scena lo scorso torneo, annuncia il primo arrivo ufficiale: la punta Roberto Neri. 

Classe '83, attaccante conosciutissimo sia per la sua professionalità che per le indiscusse doti tecniche, nelle ultime quattro stagioni ha calcato i campi del campionato sammarinese vestendo la divisa del Cosmos. Prima di questa esperienza il suo invidiabile curriculum racconta anche tanto altro: cinque stagioni nel Corpolò, sei col Real Marecchia, due a Verucchio (una delle quali in Promozione). Annate legate insieme da una costante, cioè la capacità di andare in gol con frequenza e di mettere in crisi le difese avversarie.

“E’ stato facile scegliere l’Athletic. - spiega il 36enne atleta originario di Torriana - Conoscevo già l’ambiente visto che ho vissuto qualche esperienza col Poggio negli scorsi anni (alcune presenze proprio con la maglia arancioazzurra spalmate su tre stagioni n.d.r.), quindi so cosa trovo: una società con tanta passione e voglia di fare. In queste categorie è raro rapportarsi con realtà così organizzate. Ecco perché sono convinto di aver fatto la scelta giusta”. 

Il neo centravanti bernese ha deciso di abbracciare questa nuova avventura per motivazioni ben precise. ”Dopo quattro anni a San Marino, ho sentito il bisogno tornare nel campionato in cui ho trascorso i migliori anni della mia carriera. La Prima categoria è molto affascinante e poterci giocare con la squadra del mio paese è uno stimolo in più. Sono qua per raggiungere l’obiettivo massimo: adesso è quello di vincere il campionato, poi sarà il campo a parlare”.