Venerdė 06 Dicembre11:11:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Oltre 60 assunzioni a tempo indeterminato, piano triennale del Comune di Riccione

Il Piano di fabbisogno, scandito in tre anni, prevede l’assunzione a tempo indeterminato mediante concorso di più profili

Attualità Riccione | 14:03 - 17 Giugno 2019 Assunzioni in comune a Riccione Assunzioni in comune a Riccione.

Oltre 60 assunzioni, a tempo indeterminato, entro il 2021. Sono le previsioni del piano triennale del fabbisogno del personale approvato dalla Giunta Comunale. Il piano prevede il reclutamento di 30 nuovi dipendenti nel 2019, 15 nel 2020 e 16 nel 2021 per un totale 61 assunzioni.

Si tratta di un’operazione estremamente importante - afferma l’assessore al personale e al bilancio Luigi Santiche consentirà, grazie ad un lavoro attento ed oculato effettuato sul bilancio e sulle entrate dell’ente, di dare ricambio con nuove risorse fino al 2021 al 15% del personale complessivo del Comune che consta di oltre 400 unità. In questo modo verrà data risposta alle esigenze dell’ente, in cui una decina di dipendenti entro la fine dell’anno, hanno scelto l’uscita anticipata dal mondo del lavoro con quota 100. Il piano di fabbisogno consentirà di rafforzare gli uffici e i servizi investiti da pensionamenti andando incontro alle esigenze dei cittadini attraverso lo strumento delle procedure concorsuali."

Il Piano di fabbisogno, scandito in tre anni, prevede l’assunzione a tempo indeterminato mediante concorso di più profili richiesti: istruttori amministrativi e tecnici, istruttori finanziarie contabili, insegnanti di scuola materna, educatori di asili nido, ausiliari del traffico, agenti di polizia municipale. Nello specifico nel triennio 2019-2021 verranno assunti 13 nuovi dipendenti nel settore scolastico.

Le procedure di nuove assunzioni partiranno a breve. Dal mesi di dicembre 2018 ad oggi sono usciti 7 concorsi distribuiti in più settori, dall’ufficio sismica, alla Polizia Municipale, categorie protette e figure di amministrativo contabile. A questi si aggiungono dall’inizio dell’anno 8 procedure di mobilità, di cui 2 già eseguite e 6 in corso di pubblicazione.