Sabato 21 Settembre15:57:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO Ultimo giorno per vedere gli "Artisti in piazza": oggi finisce la 23esima edizione del festival di Pennabilli

Spettacoli, esibizioni, musica, banchetti e sorprese da mattina a sera: ecco il programma

Attualità Pennabilli | 06:58 - 16 Giugno 2019

Ultima occasione per prendere parte al grande gioco di Artisti in Pizza 2019, domenica 16 giugno dalle 15 fino a tarda notte 74 spettacoli si susseguiranno a Pennabilli.

Primo appuntamento della giornata presentazione del libro Artisti di Lorenzo Lunadei giovane scrittore di Pennabilli.


Alle ore 10.30 all’Orto dei Frutti, il direttore artistico del festival Enrico Partisani introdurrà l’incontro. Il professor Saul Fucili dialogherà con Lorenzo Lunadei e leggerà uno dei racconti del libro che prenderà vita grazie alla performance di live painting di JodyPinge (Jody Boschetti), artista e autore della copertina di questo libro e del grande murales che accoglie il pubblico all’ingresso del festival.


Grandissima attesa per Gaye su Akyol (h.19.30): dopo la sua performance estiva al prestigioso Womad festival, si esibirà nella prima data italiana del suo nuovo tour proprio a Pennabilli alle ore 19.30. Piuttosto affascinante e stravagante, la giovane cantante turca nasce a Istanbul e sin da piccola si sposta con la famiglia per tutta l'Asia Minore assimilando stili e generi che caratterizzano il mondo musicale anatolico. Il contatto con questa eccezionale diversità le fornisce ricchissimi spunti, in seguito, studia antropologia all'università e dopo la laurea si occupa di pittura e inizia a scrivere canzoni. Le sue influenze musicali includono i Nirvana e Nick Cave. Con l'aiuto di un gruppo chitarristico elabora il suo stile unendo le sonorità orientali alla grinta del rock anglostatunitense, lasciando spazio anche a tracce di surf music, folk-rock, elettronica, psichedelia. A questo si aggiungono strumenti a corda della tradizione turca come oud, bağlama e cümbüş.


Altri due consigli musicali: alle 15.00 gli inglesi Sound Of Thieves, un duo che crea maestose composizioni, accompagnate da battiti che ipnotizzano e da voci scottanti che affascinano e conquistano qualunque pubblico; il tutto utilizzando solamente una piccola loop-station ed un basso elettrico come struttura portante del loro sound.

Con fisarmonica, contrabbasso, chitarra e cornetta i Whiskey Moon Face presentano testi originali su composizioni musicali senza tempo. La sezione ritmica è composta da Dakota Jim Ydstie che accompagna le canzoni con bassi improvvisati e melodici e Charlie Wheatley alla chitarra acustica. La band sarà affiancata da uno dei migliori musicisti di jazz cornet del Regno Unito, Magic Mike Henry della Chris Barber Band. (h.17.45).


Seconda giornata per lo spettacolo de Le Baccanti in collaborazione con Andrea Loreni. Dal ’98 le Baccanti hanno iniziato nel mondo del teatro di strada, passando attraverso diversi linguaggi espressivi, da dove nascono i loro spettacoli spesso molto figurativi che giocano con le immagini per provocare nello spettatore emozioni e coinvolgimento. Dopo avere lasciato il pubblico a bocca aperta durante la sua traversata che univa i castelli di Penna e di Billi nel 2011, torna Andrea Loreni, recordman torinese ed unico funambolo in Italia specializzato in traversate a grandi altezze.


Atto Primo è un ampio progetto che propone un interessante scambio tra artisti, partecipanti e pubblico attraverso una performance circense di forte impatto creata al termine di un laboratorio della durata di 14 ore che si concentra sui temi dell’energia di gruppo, della qualità del movimento, del respiro. Questa proposta artistica si prefigge l'obiettivo di creare una performance unica che attinge al lavoro del gruppo ed alla partecipazione degli abitanti del territorio (h.18.45).


Alle 16.45 il circo cabaret dei Five Foot Fingers uno spettacolo esplosivo, delirante, coinvolgente e esilarante. Il pubblico viene trasformato in una atmosfera Broadway-Sur-Marne, fondendo l’estetica del grande cabarte americano con un tocco di camembert francese, che puzza un po’, ma non è niente male! Uno spettacolo tutto al maschile in cui merletti e lustrini sono spazzati via da cartone, sudore e senso del kitsch.


Interessante anche l’installazione di Blink Circus. Ad accogliere i visitatori nel botteghino all'ingresso di un piccolo chapiteau, l'ologramma di un presentatore circense introduce un’installazione d’arte viaggiante unica al mondo. Un circo fotografico in stile vittoriano dove, con lenti d’ingrandimento, sarà possibile osservare oltre 130 immagini in miniatura con effetto 3D. (fruibile dalle 17 alle 20).


MUSICA PROTAGONISTA AL PALACIRCO


Nella notte del Palacirco largo alla musica. All’1.00 sonorità ispirate direttamente dal cosmo con gli Henge. Riconducibili alla musica dance elettronica, al progressive, e alla psichedelia, propongono un crossover di stili che loro stessi definiscono cosmic dross, scorie cosmiche. Autentici animali da palcoscenico, i loro live sono una esplosione di divertimento fino all'euforica conclusione. La loro musica è allo stesso tempo anarchica e benefica, un vero e proprio viaggio spaziale per lo spettatore. Alle 2.00 torna il DjShow di GimmiGiamma che districa in una giungla di ritmi caraibici e sudamericani, muovendosi con maestria tra un mambo e una cumbia, tra il balkan e lo swing, arricchendo il tutto con una base funk e tanta elettronica. Non mancano poi cambi d’abito, pellicce sgargianti, occhiali futuristici, sparacoriandoli e frutta fresca.