Mercoledý 26 Giugno12:40:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Anche per i pendolari riminesi arrivano i nuovi treni Rock e Pop

Assessore ai trasporti E-R: 'Puntiamo ad avere l'80% dei convogli sui binari entro l'anno per arrivare al totale rinnovo dei mezzi all'inizio del 2020'

Attualità Rimini | 13:39 - 14 Giugno 2019 Treno Rock Treno Rock.

Al via, sui binari dell'Emilia-Romagna, le corse dei nuovi treni 'Rock' e 'Pop' dedicati, in particolare, al trasporto regionale e pendolare. Il primo convoglio 'Rock' e il primo 'Pop' sono partiti da Piacenza e da Rimini per incontrarsi a Bologna. A bordo e in stazione, tra gli altri, Raffaele Donini, assessore ai Trasporti della Regione Emilia-Romagna; Tiziano Onesti, presidente di Trenitalia e Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia.

I NUOVI TRENI. Nel dettaglio, 'Rock' è il nuovo treno regionale a doppio piano e alta capacità di trasporto e potrà ospitare 1.400 persone con oltre 700 sedute nella composizione più lunga mentre 'Pop' è il nuovo treno a mono-piano e trasporterà circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere nella versione a 4 casse, e circa 400, con 200 sedute, in quella a 3 casse. Sono complessivamente 86 - 39 'Rock' e 47 'Pop' - i nuovi treni destinati all'Emilia-Romagna e la cui consegna proseguirà a ritmi serrati fino ai primi mesi del 2020. Sui 'Rock' e 'Pop' si salirà da Piacenza ad Ancona, da Bologna a Ravenna, Rimini, Milano, Prato, Ferrara, Porretta e Verona, fra Modena e Carpi-Mantova, fra Fidenza e Salsomaggiore e fra Fidenza e Cremona, sulla linea Pontremolese e fra Piacenza e Voghera. I primi collegamenti serviti dai nuovi treni saranno quelli fra Rimini e Bologna, Bologna e Parma-Milano e fra Bologna e Marzabotto cui faranno seguito, già nel mese di luglio, alcuni servizi fra Imola e Rimini e fra Modena e Carpi-Mantova. Oltre il 40% dei convogli sarà sui binari prima della fine dell'estate, circa l'80% entro dicembre, il 100% nei primi mesi del 2020 e, insieme ai Vivalto e agli ETR 350 entrati in servizio negli ultimi tre anni, completeranno il rinnovo della flotta regionale dell'Emilia-Romagna. Complessivamente sono oltre 600 i nuovi treni regionali che, con un investimento economico da parte di Trenitalia di circa 6 miliardi di euro, garantiranno, entro cinque anni, il rinnovo dell'80% dell'intera flotta nazionale per il trasporto regionale.

RINNOVO DEI MEZZI TOTALE ENTRO INIZIO 2020. "Abbiamo cambiato il volto del trasporto pubblico locale realizzando una vera e propria rivoluzione - osserva prima della partenza da Rimini, l'Assessore regionale a Trasporti e Infrastrutture, Raffaele Donini - con la sostituzione di mezzi vetusti con macchine all'avanguardia. Saranno 86 i treni Rock e Pop che, grazie alla gara del ferro circoleranno in Emilia-Romagna. Puntiamo ad avere l'80% dei convogli sui binari entro l'anno per arrivare al totale rinnovo dei mezzi all'inizio del 2020. Un impegno doveroso che abbiamo preso verso i nostri cittadini - conclude l'assessore - che ci hanno premiato: ricordo infatti che l'Emilia-Romagna è la regione italiana che sta crescendo di più in termini di trasporto pubblico su ferro, con un aumento di quasi l'80% dei passeggeri negli ultimi sette anni, e che ha battuto ogni record per il numero di passeggeri". Con questi nuovi treni, argomenta l'ad di Trenitalia, Orazio Iacono, "abbiamo mantenuto la promessa che avevamo fatto nel 2017, sono arrivati i nuovi treni che fanno parte di una grande operazione industriale da 600 nuovi treni per un valore complessivo di 6 miliardi di euro. Si tratta di 106 nuovi treni solo quest'anno in Italia: in Emilia-Romagna, 86. L'Emilia-Romagna avrà la flotta regionale più giovane in Italia e in Europa. Diventiamo un benchmark europeo - conclude - così come lo siamo anche per l'alta velocità".