Marted 25 Giugno22:29:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La Rimini Holding venderà le azioni detenute in Hera: ok dal Consiglio Comunale

La proposta sarà sottoposta all’esame dell’assemblea dei soci, prevista per il 18 giugno

Attualità Rimini | 11:24 - 14 Giugno 2019 Palazzo Garampi Palazzo Garampi.

Il Consiglio Comunale di Rimini ha approvato con 17 voti favorevoli, 6 astenuti e 4 contrari la proposta di vendita da parte di Rimini Holding, società in house del Comune di Rimini, della quota di “azioni libere” detenute in Hera spa. L’operazione riguarda 1.878.628 azioni (che rappresentano circa il 9,2% della partecipazione societaria complessiva della Holding) che, nel rispetto del contratto di sindacato sottoscritto dai soci pubblici di Hera, possono essere messe in vendita. La vendita di questa parte di azioni consentirà sia di dimezzare il mutuo residuo che la Holding ha verso Monte Paschi di Siena e di aggiungere risorse a copertura degli importanti investimenti previsti dal Comune di Rimini su tutto il territorio. Dopo il via libera ottenuto dal consiglio, la proposta sarà sottoposta all’esame dell’assemblea dei soci, prevista per il 18 giugno, che autorizzerà l’amministratore unico di Rimini Holding all’attuazione della vendita.
Il Consiglio comunale ha inoltre approvato altri tre punti all’ordine del giorno: l’autorizzazione richiesta dalla Camera di Commercio della Romagna per il cambio di destinazione (da commercio ad ufficio direzionale) di un fabbricato in via Sigismondo (16 favorevoli, 10 astenuti); le modifiche statutarie e la convenzione quadro per l’esercizio del controllo di Lepida (14 favorevole, 12 contrari, 1 astenuto); infine l’individuazione degli “organismi collegiali indispensabili al raggiungimento dei fini istituzionali dell’ente ex art. 96 d.lgs. 267/2000” (15 favorevoli e 1 astenuto).