Giovedý 12 Dicembre04:03:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, gli Angels sabato allo spareggio promozione a Bertinoro (20,30) contro il Medicina

Coach Evangelisti: 'Contropiede e transizione, ma senza perdere equilibrio. I tifosi il sesto uomo'

Sport Santarcangelo di Romagna | 09:15 - 14 Giugno 2019 Sabato a Bertinoro gli Angels si giocano la promozione in serie C Gold Sabato a Bertinoro gli Angels si giocano la promozione in serie C Gold.

Sfumata la promozione in serie C Gold alla bella della finale playoff contro l'Olimpia di Castel San Pietro, gli Angels hanno un'altra opportunità per fare il salto di categoria. Sabato alle 20,30 a Bertinoro (palestra polivalente) affrontano in uno spareggio secco - una finale bis -  il Medicina, vincente sul Persiceto nella serie del secondo tabellone.

Coach Evangelisti, che finale sarà?

"Il Medicina assomiglia molto per caratteristiche alla mia formazione: si distingue per il contropiede ed è efficace in transizione; sarà una partita diversa rispetto a quella contro l'Olimpia in quanto il nostro avversario giocherà a viso aperto difenendendo prevalentemente a uomo".

Come dovrà impostare la partita la sua squadra?

"Giocheremo il nostro solito basket. Cercheremo di spingere, di usare le ripartenze, un basket fatto di contropiede e transizione, ma dovremo stare molto attenti nella seconda parte dell'azione perchè tiri forzati o non a ritmo potrebbero innescare il loro contropiede. Quindi dovremo finire gli attacchi in maniera equilibrata per essere poi equilibrati anche nella transizione difensiva".

Nella bella gli Angels hanno sentito molto la partita: tanti errori al tiro e nervosismo. Teme che la tensione giochi un brutto scherzo?

"Sarà partita sarà tesa, speriamo il meno possibile. Noi dobbiamo essere tranquilli, avere pazienza, tanta fiducia e consapevolezza dei nostri mezzi: i miei giocatori non sono quelli della bella. E' vero che abbiamo tirato male e giocato sotto tono, ma c'è da dire che l'Olimpia ha impostato la partita con l'obiettivo di non farci giocare e ci è riuscita. In campo non c'era la vera Dulca. La mia squadra ha la possibilità di dimostare il suo reale valore".

In regular season doppia vittoria degli Angels con la difesa a recitare un ruolo fondamentale. Sarà così anche stavolta?

"Assolutamente sì. La difesa è il nostro marchio di fabbrica, sia essa a uomo o a zona. Dovremo essere intensi sui loro portatori di palla, mettere loro pressione. Medicina non va lasciata giocare. In attacco, dobbiamo giocare liberi, di gruppo".

Cosa chiede ai tifosi?

"Finora sono stati encomiabili, spero ci seguano numerosi come a Castel San Pietro. Sabato scorso sono andati via delusi dala PalaSGR perchè si aspettava come noi un altro risultato, ma posso assicurare che la squadra ci ha messo il massimo impegno. Il pubblico deve essere il sesto uomo in campo e insieme speriamo che il nostro sogno nel cassetto possa avverarsi".
ste.fe.