Domenica 16 Giugno07:46:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio, la Nazionale di San Marino cade 4-0 in casa del Kazakhstan

La squadra di Varrella quasi perfatta per un'ora di gioco. Il primo tempo chiuso 1-0

Sport Repubblica San Marino | 18:13 - 11 Giugno 2019 Il Ct di San Marino Franco Varrella Il Ct di San Marino Franco Varrella.

Dopo il pesante 9-0 maturato nella sfida contro la Russia, la nazionale sammarinese si riscatta ampiamente, ma solo per un tempo per poi uscire sconfitta 4-0.

QUARTA SFIDA PER I BIANCAZZURRI L'undici di Varrella affronta con impegno la quarta sfida del proprio cammino, dopo le sconfitte contro Cipro (5-0), Scozia (2-0) e Russia (9-0). L'imperativo della nazionale del Titano è quello di rialzare la testa e migliorare nell'approccio al match con la consapevolezza che si tornerà in campo soltanto il 6 settembre 2019 al San Marino Stadium contro il Belgio (prima del ranking FIFA). Varrella cambia sei undicesimi rispetto alla gara contro la Russia: l'unico over 30 è Fabio Vitaioli.


PRIMO TEMPO ECCEZIONALE (QUASI) L'obiettivo dei titani è quello di mantenere il più possibile la porta inviolata, a differenza di quanto mostrato nelle tre gare precedenti. Al debutto a Cipro, l'1-0 era stato incassato al 19', per la precisione rete dagli undici metri di Sotiriou. Nella prima partita davanti al proprio pubblico, contro la Scozia, la nazionale sammarinese era andata in svantaggio addirittura al 4'. Infine in Russia l'autogol di Cevoli aveva dato inizio alla goleada della squadra di Čerčesov poco dopo la metà del primo tempo (25'). All'Astana Arena i biancazzurri disputano un primo tempo straordinario dal punto di vista difensivo: l'undici di Varrella si difende in modo ordinato e preciso manovrando bene la sfera anche a centrocampo. Da una ripartenza del San Marino scaturisce la prima e unica ammonizione del primo tempo: il kazako Yerlanov finisce sul taccuino del direttore di gara polacco Frankovski. Ma il finale della prima frazione di gioco è amarissimo. Quando il primo tempo sta per concludersi, Suyumbayev dalla sinistra serve Kuat al centro dell'area: il giocatore in maglia gialla realizza un rigore in movimento da facile posizione. È 1-0: il cronometro segna 45 minuti e 10 secondi.


RIPRESA Nel secondo tempo Varrella manda in campo Enrico Golinucci in luogo di Battistini. Il gol subìto a fine primo tempo gela i biancazzurri e dà nuova linfa ai padroni di casa che entrano in campo con un piglio decisamente più aggressivo. Al 62' Fedin (entrato in campo da appena 4 minuti) riceve un pallone in area di rigore e con un preciso tiro sul primo palo fredda Elia Benedettini. La nazionale sammarinese subisce abbondantemente il colpo a livello psicologico e al 66' subisce anche il terzo gol: Suyumbayev (autore dell'assist del primo gol kazako) sorprende la difesa ospite e anche Benedettini che non riesce ad intercettare la sfera: è 3-0. È dominio Kazakistan: i padroni di casa a metà ripresa sono avanti anche nel conto degli angoli 12-0. I titani si spengono e rischiano anche al 75', quando i kazaki colpiscono l'incrocio dei pali, alla sinistra dell'estremo difensore Benedettini. Poco più tardi il Kazakistan dilaga grazie ad un pregevole tiro dalla distanza di Islamkhan (4-0). Brolli conclude due volte a rete, ma senza fortuna. Al triplice fischio di Frankovski è 4-0 per il Kazakistan, ma in vista della sfida contro il Belgio e soprattutto del ritorno a San Marino contro i kazaki bisognerà ripartire dall'ottimo atteggiamento estrinsecato sino al 45'.


Paolo Santi


Il tabellino


KAZAKHSTAN  Nepohodov; Vorogovskiy, Yerlanov, Maliy, Shomko, Suyumbayev; Tagybergen, Kuat (dall’83’ Pertsukh), Islamkhan; Aimbetov (dal 58’ Fedin), Turysbek (dal 69’ Zhangylyshbay).A disp.: Pokatilov, Sharskiy, Akhmetov, Dosmagambetov, Zhukov, Kerimzhanov, Beysebekov, Marochkin. All. Bílek

SAN MARINO [4-5-1] E. Benedettini; Cesarini (dal 76’ Ma. Battistini), F. Vitaioli, Brolli, Grandoni; Mularoni, Mi. Battistini (dal 46’ E. Golinucci), Lunadei, M. Vitaioli (dall’83’ Bernardi); Nanni. A disp. Zavoli, S. Benedettini, Palazzi, Angelini, Cevoli, Rinaldi, A. Golinucci, Tosi, Tomassini. All.Varrella

Arbitro: Frankowski (POL)

Assistenti: Borkowski (POL) e Siejka (POL)

Quarto ufficiale: Jakubik (POL)

Marcatori: 45’+1’ Kuat, 61’ Fedin, 65’ Suyumbaev, 79’ Islamkhan

Ammoniti: Yerlanov, Censoni, Brolli, Shomko