Marted́ 22 Ottobre06:22:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Premi per neolaureati, aperto bando per migliori tesi di ricerca su economia e finanza del territorio

Studio di Consulenza Aziendale riminese Skema, in collaborazione con Campus Rimini e Uni.Rimini

Attualità Rimini | 11:14 - 11 Giugno 2019 Borse di studio Skema Borse di studio Skema.

Ufficialmente aperto il bando d’iscrizione alla seconda edizione del concorso di Studi Skema di Rimini e riservato a tutti gli studenti del Campus Universitario di Rimini. Come recita il bando d’iscrizione l’iniziativa, patrocinata dal Campus Rimini dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e in collaborazione con Uni.Rimini, ha l’obiettivo di promuovere e premiare i neolaureati con tesi di ricerca sul “sistema economico e finanziario con implicazioni utili ai fini dello sviluppo del territorio riminese”. Novità del 2019 l’apertura anche ai lavori presentati in lingua inglese, un plus formativo importante in vista dell’ingresso nel mondo del lavoro o della ricerca. Infatti, molte delle lauree magistrali attivate a Rimini dall’Università di Bologna sono svolte in Lingua Inglese con una forte presenza di studenti stranieri, provenienti da 75 paesi del mondo.

“Investire sui giovani, sui loro innovativi punti di vista è la base di ogni percorso di crescita e sviluppo. Così come è importante che vedano apprezzato e riconosciuto, anche concretamente, il loro impegno – spiegano Gabriele Baschetti e Andrea Moretti, due tra i partner fondatori di Skema – lo scorso anno abbiamo premiato tre lavori estremamente interessanti e siamo certi che in questi mesi avremo ancora più partecipazione e difficoltà nello scegliere insieme ai docenti chi sarà premiato nel 2019”.

“Del resto dal 2003, anno d’apertura dello studio più di 80 tra laureati e laureandi hanno svolto da noi stage professionali e 1/3 di loro ha poi continuato a lavorare nello studio. Le risorse umane sono infatti il vero patrimonio di ogni azienda. E dobbiamo anche ringraziare l’ateneo della nostra città per la disponibilità offertaci. Il premio continuerà anche nei prossimi tre anni ed è un esempio concreto e positivo di collaborazione tra impresa e Università”, concludono Gabriele Baschetti e Andrea Moretti.

“Uni.Rimini ha, tra i propri obiettivi prioritari quello di favorire l’ingresso nel mondo del lavoro dei laureati del Campus di Rimini. Ogni anno circa 1400 studenti si laureano ed affrontano il difficile compito dell’ingresso nel mondo del lavoro. Uni.Rimini grazie alla collaborazione anche dello Studio Skema è lieta di mettere a disposizione degli studenti l’opportunità di ricevere un premio di studio per una tesi svolta su un progetto territoriale. Si tratta anche di una modalità diretta di favorire studi e ricerche pertinenti al sistema economico riminese’’ – dice l’avvocato Giandrea Polazzi, vice presidente di Uni.Rimini Spa.

“Esprimo il mio pieno apprezzamento per la prosecuzione di questa importante iniziativa, perfettamente inserita tra le attività riconducibili alla cosiddetta "Terza missione" che caratterizzano l'operato del nostro Ateneo sul territorio riminese, al pari di quelle finalizzate alla Didattica e alla Ricerca. Si tratta di una dimostrazione ulteriore del rapporto sempre più intenso che si è venuto a creare tra il Campus e la Città di Rimini. Nel rinnovare il mio ringraziamento a Skema per avere offerto questa opportunità ai nostri studenti, mi auguro che altre realtà del territorio possano seguirne l'esempio” – dichiara il professore Sergio Brasini, presidente del Campus di Rimini dell’Università di Bologna.

Le tre borse di studio, rispettivamente di 1.500, 1.000 e 500 euro, saranno consegnate il prossimo dicembre in occasione dell’evento “Premio Cultura d’Impresa 2019”. Nella precedente edizione i riconoscimenti erano andati a Francesco Gabellini, per la creazione di un algoritmo che ha reso possibile il dialogo tra banche dati di Abi e Bankitalia e una valutazione sugli effetti di fusioni e acquisizioni tra istituti di credito. A Ilaria Pasini per un focus su erogazione di credito a privati, da parte di una “Bcc” del territorio “Banca Malatestiana” e a Giammaria Angelica per una tesi sui bilanci sociali di imprese quali: ScmFocchiPesaresiPetroltecnicaSgr.