Sabato 24 Agosto09:47:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spiagge libere usate dai privati per eventi e fare profitto: la denuncia

L'associazione Italia Nostra attacca il Comune di Rimini

Attualità Rimini | 14:30 - 07 Giugno 2019 Spiaggia libera (Foto di repertorio) Spiaggia libera (Foto di repertorio).

A Rimini le spiagge libere sono usate come "location privilegiate - di utilizzo economico da parte di privati". L'allarme è lanciato dall'associazione Italia Nostra, che si occupa di salvaguardare i beni naturali e culturali italiani. In una nota l'associazione dice di guardare "con estrema preoccupazione l'utilizzo che l'amministrazione comunale prevede per le spiagge libere di Rimini" sfruttate economicamente da privati. "Riteniamo questa scelta sia miope e sbagliata sotto ogni punto di vista". Da Italia Nostra ricordano che già l'anno scorso "si tentò l'assegnazione della spiaggia libera di piazzale Boscovich" e "quest'anno con la spiaggia libera di Miramare concessa per 40 giorni, ben oltre i limiti previsti dalla normativa regionale". A ciò si aggiunge "la nuova trattativa sulla Molo Street Parade la spiaggia antistante il porto". Un utilizzo del bene comune che Italia Nostra "contesta" annunciando un puntuale controllo sulle condizioni igieniche e di ripristino in cui le spiagge verranno lasciate a fine manifestazioni.