Domenica 18 Agosto07:46:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, il Bellaria si gioca la promozione in 40': sabato la bella col Carpi (20,30)

Coach Domeniconi: 'Intensità e determinazione per vincere la battaglia. Conto sui tifosi'

Sport Bellaria Igea Marina | 12:43 - 07 Giugno 2019 Il coach Gibo Domeniconi assieme al presidente Paolo Borghesi Il coach Gibo Domeniconi assieme al presidente Paolo Borghesi.

Sono arrivati i 40’ che decidono una stagione, per il Bellaria Basket, chiamato a giocarsi la promozione in C Silver con Carpi in Gara3, in programma sabato alle ore 20.30 al PalaTenda. Dopo la convincente vittoria nel primo episodio per 89-72, i biancoblu, con Foiera squalificato e con gli infortuni di Tassinari e di Benzi, hanno combattuto in casa degli emiliani uscendo però sconfitti 91-76: sarà quindi la ‘bella’ a decretare la vincente della serie. In attesa di ricevere notizie positive dall’infermeria, i bellariesi si sono allenati per preparare al meglio l’importantissima partita di domani, in cui sarà fondamentale la voglia di vincere e la gestione delle poche energie rimaste da entrambe le parti. 

“In Gara1 abbiamo giocato una partita quasi perfetta - spiega coach ‘Gibo’ Domeniconi - abbiamo ottenuto una vittoria meritata, facendo sembrare facile una partita che non lo era affatto. Nel secondo episodio della serie siamo partiti con l’assenza di Charlie, a mio avviso superabile, ma dopo si sono aggiunti gli infortuni di Tassinari e di Benzi, che hanno complicato la situazione. Siamo rimasti quasi sempre in partita, sarebbe stato bello arrivare negli ultimi minuti a contatto per mettere pressione ai nostri avversari, ma così non è stato. In ogni caso sono molto soddisfatto della prova dei miei ragazzi, che hanno fatto del loro meglio per sopperire alle pesanti assenze. Alla fine Carpi ha vinto con merito, approfittando anche di rotazioni più ampie che hanno concesso agli emiliani di staccare il referto rosa. Noi siamo stati un po’ lenti ad accoppiarci e abbiamo concesso qualche canestro facile di troppo, oltre ad aver sofferto a rimbalzo come era preventivabile".
Come si aspetta Gara3?
"Mi aspetto una partita davvero equilibrata, cerchiamo di recuperare al meglio gli infortunati, ma al di là di questo dovremo essere bravi ad utilizzare al massimo le nostre energie, sia mentali che fisiche. Dovremo essere attenti e precisi, prestando inoltre molta cura alla transizione difensiva. Sarà una vera battaglia e per riuscire a vincerla dovremo giocare con la massima intensità e determinazione: spinti dal nostro pubblico, daremo tutto ciò che abbiamo per raggiungere questo importantissimo risultato”.