Martedý 19 Novembre07:48:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Judo Riccione brilla alla Coppa Italia Csen 2019

La Polisportiva Riccione è risultata ottava su 33 società partecipanti e provenienti anche da Puglia, Campania e Molise

Sport Riccione | 11:18 - 06 Giugno 2019 Rita Bertozzi sul podio della Coppa Italia Csen Rita Bertozzi sul podio della Coppa Italia Csen.

Volge al termine la stagione agonistica 2018/2019 della sezione Judo Polisportiva Riccione con la partecipazione alla prestigiosa Coppa Italia Csen 2019, capitanati dalla veterana e campionessa italiana in carica Morgana De Paoli e alla Atri Cup per i pre-agonisti più giovani, tutti seguiti dal tecnico Giuseppe Longo.

La Coppa Italia Csen ha avuto un esito favorevole per le atlete riccionesi più esperte che hanno primeggiato nelle rispettive categorie. Morgana De Paoli si è confermata leader di categoria anche fra le manifestazioni Csen dopo aver superato brillantemente due incontri, mentre Rita Bertozzi, giovanissima agonista, ha dimostrato una crescita costante durante la stagione che l’ha condotta alla vittoria di due incontri della categoria Esordienti A -57Kg femmine e alla conquista della Coppa.

Alessandro Puglia ha affrontato tre incontri vincendone uno e si è classificato al 5° posto dopo aver ceduto la finalina per la medaglia di bronzo. Anche se si sono impegnati nel corso della gara Matteo Dominici e Federica Bugli si sono dimostrati ancora non del tutto emotivamente maturi e sono stati protagonisti di errori tecnici che hanno compromesso il buon esito della gara. La Polisportiva Riccione è risultata ottava su 33 società partecipanti e provenienti anche da Puglia, Campania e Molise.

"La Coppa Italia Csen è una tappa importante per i nostri giovani atleti per valutarne il livello a fine stagione - dice il tecnico Giuseppe Longo -. Ognuno dei ragazzi è riuscito a raggiungere i propri obiettivi. In qualche caso si verificano ancora situazioni emotive che purtroppo compromettono l’incontro, ma nel complesso abbiamo constatato impegno e voglia di fare in tutti i nostri giovanissimi. Sicuramente la presenza della nostra punta di diamante, Morgana, ha dato una carica particolarmente positiva ai più giovani”.

Fra i giovanissimi pre-agonisti che hanno partecipato all'Atri Cup, la Polisportiva Riccione ha visto la partecipazione di sei atleti con risultati eccezionali, soprattutto in termini di prestazione. Hanno raggiunto il primo posto Manuel Fratti (il più giovane della spedizione), Carolina Marinelli e Sofia Longo. Il secondo posto del podio è stato conquistato da Viola Bertozzi, mentre Anita Celli e Celeste Maccioni, nonostante una bellissima prestazione, si sono dovute accontentare della piazza più bassa del podio.

“Per i nostri ragazzini è stata un’esperienza altamente formativa. In particolare possiamo affermare che una delle migliori prestazioni in assoluto è stata resa da Celeste Maccioni, che si è vista soffiare il primo combattimento per una decisione arbitrale che non ci ha convinto pienamente. Purtroppo Celeste, anche se poi ha battuto la compagna di squadra Sofia Longo, non è riuscita a scalare la classifica oltre il terzo posto. Proprio perché queste manifestazioni hanno carattere educativo, riteniamo che gli arbitri siano stati troppo severi in un’azione tecnica non volontaria della giovanissima riccionese e ne hanno decretato la sconfitta per squalifica, in una gara dove avrebbe meritato di vincere la categoria. A prescindere dal singolo episodio, i 6 riccionesi erano molto motivati e hanno fatto del loro meglio.".