Sabato 21 Settembre16:13:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, il presidente Maggioli: 'L'obiettivo di RBR è crescere per ritornare in A2'. Idea per il Flaminio

Martedì al Palace Hotel di San Marino la festa promozione con soci e sponsor

Sport Rimini | 09:32 - 05 Giugno 2019 La squadra di Albergatore Pro e Massimo Bernardi. In gallery Carasso, Maresi e Maggioli e Mario Fucili La squadra di Albergatore Pro e Massimo Bernardi. In gallery Carasso, Maresi e Maggioli e Mario Fucili.

Rinascita Basket Rimini ha festeggiato la promozione in serie B martedì al Palace Hotel di San Marino con soci e sponsor. Attraverso i filmati curati da Big Rocket, l'agenzia di marketing che affianca il neonato club biancorosso, sono state ripercorse le fasi salienti della stagione, in campo e fuori, iniziata ai primi di luglio dell'anno scorso con l'illustrazione alla città del progetto cestistico. In mezzo lo spazio al main sponsor Albergatore Pro - Gian Marco Montanari e Daniele Sarti - lo show hip hop delle ballerine della scuola di ballo Glitter School che hanno tenuto compagnia agli spettatori durante le partite interne al Flaminio, Mario Fucili a cantare l'inno del club "Seconda pelle addosso". Sul palco prima dei giocatori e dello staff tecnico, fari della ribalta per il presidente Paolo Maggioli, il vice presidente Moreno Maresi, l'amministratore delegato Paolo Carasso, il ds Davide Turci.

"E' stata una stagione straordinaria, tutti i tasselli si sono incastati alla perfezione - ha commentato il numero uno del club Paolo Maggioli -: il numero dei soci è andato via via crescendo (77 per 256 quote, ndr) e contiamo che aumenti, la squadra che è stata allestita si è dimostrata di valore, il gruppo ben unito, la programmazione si è rivelata efficace. Abbiamo seminato bene e ora dobbiamo continuare sulla stessa falsariga: puntare sul coinvolgimento dei giovani, delle famiglie, far crescere sempre di più il movimento sul territorio. Sotto il profilo sportivo l'obiettivo immediato è il consolidamento nella nuova categoria, ma nello stesso tempo dobbiamo cullare delle ambizioni e salire al più presto in serie A2, la categoria che è nel dna di Rimini". A queste parole scatta inevitabile l'applauso caloroso della platea desiderosa di rivedere  gli antichi fasti. 

E a fine serata Maggioli annuncia di avere un'idea su cui lavorare per quanto riguarda il Flaminio: non solo teatro delle partite del basket ma anche contenitore di più attività. "E' quella la casa del basket, la nostra casa, è nel cuore della città, a poche centinaia di metri dall'Arco d'Augusto: ecco, dobbiamo valorizzarla al massimo e farla vivere tutti i giorni per tutto l'anno con tante iniziative".

Alla fine sono stati distribuiti i poster degli 'eroi' e liberati i pallonconi bianchi e rossi. Il brindisi col taglio della torta. A festeggiare anche i dirigenti del Basket Rimini di ieri: Gian Maria Carasso, Giove Boldrini (ha tirato i fili anche di questa nuova società), Riccardo Cervellini, Giampiero Arcangeli oltre all'ex segretario Salvatore Verde. La Rimini dei canestri ha compiuto il primo passo della nuova scalata.
ste.fe.