Domenica 08 Dicembre12:18:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, gli Angels a 40' minuti dalla promozione: devono vincere mercoledì a Castel San Pietro

Si gioca gara2 di finale playoff. Il ds Stargiotti: 'L'Olimpia è molto forte, ma ha tutta la pressione addosso'

Sport Santarcangelo di Romagna | 23:28 - 04 Giugno 2019 Un time out degli Angels (Foto Alfio Sgroi) Un time out degli Angels (Foto Alfio Sgroi).

Dulca Santarcangelo si gioca la serie C Gold. Dopo il successo di misura in gara1 di finale playoff sull'Olimpia (58-56), la squadra di Evangelisti mercoledì sera alla 20,30 affronta gara2 a Castel San Pietro. Con un successo gli Angels saranno promossi in serie superiore - serie C Gold -  con una sconfitta si andrà alla bella di sabato prossimo alle ore 21 al PalaSGR di Santarcangelo. Da qui, giovedì alle 18,30, partiranno un pullma di tifosi e alcune auto: a Castel San Pietro saranno circa 120 i tifosi che cercheranno di spingere i gialloblu verso la promozione, un traguardo insperato alla vigilia del campionato.

"Se non riusciremo nell'impresa avremo un'altra possibilità: sabato 15 in campo neutro. infatti, la perdente giocherà in campo neutro uno spareggio contro la vincente di Medicina-Persiceto. E' una stagione super comunque vada - spiega il ds Simone Stargiotti - dal 27 agosto questi ragazzi sono sul  pezzo e meritano un applauso. Se siamo qui il merito va a Maurizio Fabbri, ha seminato benissimo in questi anni, i suoi investimenti e il suo lavoro stanno producendo copiosi frutti. E un ringraziamento va ache alla Amministrazione comunale senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile".

La partita si presenta molto difficile. Tra gli avversari dovrebbe recuperare Benedetti, uno dei giocatori più rappresentativi dell'Olimpia, fermo in Gara1 per infortunio. "La pressione è tutta sulle spalle dei nostri avversari - continua Stargiotti - L'Olimpia è una squadra molto tecnica, forte tecnicamente, in casa praticamente imbattibile (ha perso solo in semifinale playoff con Medicina) che in casa abbiamo battuto facendo ricorso al nostro grande cuore e all'incitamento caldo dei nostri 600 tifosi. Venderemo cara la pelle".
ste.fe.