Venerdý 06 Dicembre16:21:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat: Athletic Poggio, Danilo Casadei è il nuovo allenatore

Promosso dalla Juniores alla prima squadra, sarà affiancato dal vice Mattia Canini

Sport Poggio Torriana | 12:18 - 04 Giugno 2019 L'allenatore Danilo Casadei, il presidente Wilper Lapenta ed il vice allenatore Mattia Canini L'allenatore Danilo Casadei, il presidente Wilper Lapenta ed il vice allenatore Mattia Canini.

La panchina dell’Athletic, da oggi, ha un nuovo padrone. Si tratta di Danilo Casadei, classe ‘78, nella passata stagione alla guida della compagine Juniores del Poggio. A lui la società romagnola ha deciso di affidare la conduzione della prima squadra, che affronterà il quarto campionato consecutivo di Prima categoria dopo la recente salvezza centrata. Inoltre il cognome Casadei, in quel di Poggio Torriana, è una garanzia: Danilo è un volto noto e stimato per essere stato uno dei bomber della Virtus, ed è anche figlio di Adriano, per un ventennio storico Mister dei bernesi. Nel ruolo di vice allenatore Casadei sarà seguito da un altro profilo conosciuto ed apprezzato per i suoi trascorsi in biancoazzurro, cioè Mattia Canini, già suo braccio destro nella Juniores.

“La società mi ha contattato la scorsa settimana, e nel giro di cinque minuti abbiamo deciso di cominciare assieme questa avventura. - spiega entusiasta Casadei - Per me rappresenta una grande occasione! Infatti penso che allenare la squadra del proprio paese non sia una responsabilità in più, ma un valore aggiunto”. 

Il neo tecnico degli arancioazzurri conosce bene l’importanza che riveste il rapporto tra vivaio e prima squadra. E ha tutte le intenzioni di sviluppare a pieno le potenzialità del settore giovanile. “La scorsa annata con la Juniores è stata sicuramente positiva, proprio perché l’obiettivo era chiaro: far crescere i ragazzi in ottica prima squadra; le diverse convocazioni e presenze maturate in Prima, a volte anche da titolari, dimostrano che lo scopo è stato raggiunto. Alla luce di questa esperienza è fondamentale puntare su tale sinergia tra le due realtà. Anche perché la Juniores è il serbatoio della prima squadra ed alcuni giovani in settimana possono migliorare allenandosi con i più grandi, assaporando e conoscendo un altro metodo di lavoro”. 

Il 40enne allenatore dell’Athletic è pronto a raccogliere l’eredità di Mister Damato. “Ho visto diverse partite della stagione appena conclusa e mi sono fatto un’idea precisa: avrò molto piacere di allenare questa rosa. Moduli preferiti? Li individueremo in base alle caratteristiche dei ragazzi. Il tutto giocando a calcio, che è quello in cui credo, raccogliendo punti”. 

Se l’Athletic manterrà la filosofia degli ultimi tempi, in rosa non mancheranno né atleti giovani né veterani. “L’esperienza non è mai troppa e sono contento di poter disporre di giocatori che ne hanno. - conclude Casadei - È importante formare il giusto mix, che una squadra di calcio deve avere, tra maturità e gioventù”.